×
Altre destinazioni ×

Un fine settimana a Bilbao

Non essere di Bilbao a Bilbao può essere un problema. Già è difficile essere all’altezza della proverbiale durezza degli abitanti del capoluogo di Biscaglia. Tuttavia, in questo itinerario di fine settimana vogliamo trattare i turisti come i bilbaini. Tre giorni pieni di programmi, camminate, salite, discese, pranzi e cene contundenti in cui godere della migliore cucina basca.

Quando tornerai, è probabile che dovrai chiedere anche il lunedì di ferie, ma ti sarai portato a casa un ricordo incancellabile della città dell’Estuario del Nervión.

Giorno 1 Giorno 2 Giorno 3

Itinerario giorno 1

17.00-18.00

Plaza Nueva

Iniziamo da questa piazza piena di bar che è stata, sin dalla sua inaugurazione, il centro della vita sociale di Bilbao e testimone dei tradizionali "Regocijos" bilbaini (feste veneziane).

18.30-20.00

Basilica di Nuestra Señora de Begoña

Le scale delle Calzadas de Mallona portano fino a questo tempio del XVI secolo dedicato alla patrona di Biscaglia, “Amatxu” per i bilbaini. Vale la pena di conoscere la sua accidentata storia.

20.00-21.30

Parco Etxebarría, Comune e Giardini del Arenal

Dal parco Etxebarria, con la sua ciminiera in mattoni in ricordo della fonderia che si trovava in questo punto, scendiamo al monumentale Comune del XIX secolo e ai Giardini del Arenal nei pressi dell'Estuario.

21.30-23.00

Ristorante Ibaizabal

Nel ristorante Ibaizabal, situato al pianoterra e con arredi moderni e creativi, ti propone di degustare dei piatti tradizionali della cucina locale preparati con una materia prima di qualità. Questi succulenti sapori possono essere accompagnati da alcuni vini selezionati dell'enoteca del ristorante.

Itinerario giorno 2

10.00-12.00

Bilbao La Vieja

L'antico quartiere operaio e "allegro" di Bilbao è oggi un posto bohémien e multiculturale dove la gentrificazione è giunta di pari passo ai progetti culturali quali BilboArte e BilboRock, una sala concerti situata nella chiesa del convento de La Merced.

12.30-14.00

Casco Viejo

Attraversando l'Estuario viaggiamo agli inizi di Bilbao: in una passeggiata nelle Siete Calles dove nel 1300 ha visto la luce la città di Bilbao, non può mancare qualche pintxo o una sosta in posti emblematici come la Cattedrale di Santiago o il Mercato della Ribera.

14.30-15.30

Ristorante Pentxo

La frase "tranquillità e buon cibo" calza a pennello al ristorante di Prudencio García (più conosciuto come Pentxo) e famiglia. Il menù del giorno, con 8 primi, 8 secondi e 8 dessert a scelta, non delude mai.

16.00-18.00

Spiaggia di Plentzia

Per digerire il pranzo e se è bel tempo, uno dei programmi migliori prevede di rilassarsi e fare una passeggiata sulla vicina spiaggia dorata di Plentzia, situata su una bella baia accanto alla foce dell'estuario del Nervión.

18.30-20.30

Porto vecchio di Getxo e Ponte Bizkaia

Al ritorno, vale la pena di fermarsi per fare una passeggiata nel pittoresco porto di Algorta e proseguire a piedi fino al Ponte Bizkaia, inaugurato nel 1893 e considerato il primo ponte trasportatore del mondo costruito in una struttura metallica.

21.00-22.30

Asador Casa Jauregi

Sull'altra estremità del ponte Bizkaia, a Portugalete, ci attende questo ristorante tradizionale specializzato in carne e pesce alla brace. Un posto familiare dove ti sentirai come in casa.

Itinerario giorno 3

09.30-12.00

Museo Guggenheim

Il centro di arte contemporanea inaugurato nel 1997, una sintesi perfetta del passato industriale e l'attuale cosmopolitismo di Bilbao, è diventato l'icona universale della città grazie a Frank Gehry.

12.30-14.00

Funicolare e belvedere di Artxanda

La bellissima funicolare rossa inaugurata nel 1915 ci fa volare sulla città fino alla cima del monte Artxanda, un posto tradizionale di svago per i bilbaini sin dal XIX secolo. Le viste su Bilbao non hanno prezzo.

14.30-16.00

Txakoli Simón

Non puoi andartene da Bilbao senza aver provato prima una costoletta alla brace, il piatto forte di questo ristorante in stile tradizionale, e un vino bianco txakoli delle aree ricreative del monte Artxanda che coltivavano questo vino tipico.

16.30-18.30

Paseo Abandoibarra e Deusto

Il dopo-pranzo è più piacevole con una passeggiata lungo l'estuario per poi attraversare il ponte Euskalduna e scoprire il quartiere studentesco di Deusto, che ospita la famosa università.

19.00- 21.00

Ensanche

Vale la pena di visitare la Plaza Moyúa e la Gran Vía de Don Diego López de Haro per conoscere il Palazzo Foral, i fosteritos (tettoie in acciaio e vetro situate all'ingresso della metropolitana) e la monumentale architettura dell'Ensanche (progetto urbanistico di ampliamento), che risale al XIX secolo.

21.00-22.30

La Viña del Ensanche

Uno dei migliori ristoranti della città, con prezzi modici. Questo locale di tapas e pintxos fondato nel 1927 offre come specialità il prosciutto iberico, il baccalà alla piastra e le crocchette.

Giorno 1 Giorno 2 Giorno 3