×
Altre destinazioni ×

I posti migliori dove mangiare sull'Albaicín

L’Albaicín è senza dubbio uno dei quartieri con più personalità di tutta Granada, uno dei motivi per cui nel 1984 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Questa parte della città conserva intatta la sua essenza araba: le costruzioni, le strade, le piazze… È il posto ideale per sentire il contrasto così tipico di Granada.

Nel quartiere dell’Albaicín devi perderti una giornata intera, per conoscerlo a fondo e percepire la tradizione araba. I bar e i ristoranti della zona tengono bene a mente le influenze moresche e mangiare qui comporta un viaggio nella cultura e tradizione che conduce direttamente al passato musulmano di Granada.

Puoi conoscere qui tutte le attività che offre il quartiere dell’Albaicín.

Per questo motivo, se decidi di trascorrere un’intera giornata sull’Albaicín, si raccomanda di prendere in considerazione una serie di soste per la pausa pranzo o un aperitivo. Potrai godere di un’esperienza veramente unica.

Ristoranti sull’Albaicín

Se la tua visita all’Albaicín inizia al mattino presto, la prima sosta deve essere per fare colazione. I bar della zona sono il posto ideale per iniziare la giornata con il piede giusto. Nella calle Panaderos troverai sicuramente ciò che stai cercando. Puoi provare la Cafetería Aixa, un posto singolare e autentico con un’atmosfera nazarì.

Girando a destra, nella calle Agua del Albaicín, si trova il Lleva Té Café, un piccolo locale dove troverai un grande assortimento di tè, una tradizione tipica della cultura araba.

Se non l’hai ancora fatto, devi assolutamente provare il famoso pane tostato con pomodoro, preparato con il migliore pane morbido di Antequera. Un’alternativa è la terrazza del Café la Hacienda, situato nella Plaza Nueva.

Dopo colazione puoi fare una passeggiata lungo la Carrera del Darro, scattare una fotografia nella casa de las Agredas e concederti una pausa per ammirare il Convento di Santa Inés. Adesso sarà giunto il momento di sederti in una terrazza per mangiare qualche tapa.

Una buona opzione è il Bar Lara nella Placeta de San Miguel Bajo. Nel caso avessi molta fame, le porzioni sono abbondanti. Puoi anche sederti nella terrazza e assaggiare diversi piatti.

Dopo aver ricaricato le pile, è il momento di proseguire con la visita, c’è ancora molto da vedere sull’Albaicín! Puoi salire sul Sacromonte e vedere le grotte, visitare il museo…

Dopo essere tornato indietro puoi cercare un ristorante per il pranzo. Se vai verso il Carril de San Agustín trovi il ristorante Las Tomasas, un posto privilegiato che dispone anche di un giardino come terrazza. Inizialmente offrivano soltanto cene fredde e aperitivi, ma a poco a poco hanno ampliato l’offerta gastronomica e rimodellato la parte interna. Il menù comprende prodotti tipici della cucina andalusa e granadina, come salmorejo con uovo lesso e prosciutto crudo, insalata di arance completa…

Con vista sull’Alhambra c’è il Belvedere di Morayma. Si tratta di un ristorante situato all’interno di un Carmen moresco dell’Albaicín, dove è possibile assaporare la cucina tipica granadina e degustare i migliori vini della provincia. È il posto ideale per riprendere le forze dopo una camminata, con piatti quali le fave con prosciutto e uovo o il sanguinaccio con pinoli e cipolla caramellata. Si tratta di un angolo pieno di storia… la leggenda narra che la principessa Morayma visse dove ora si trova il ristorante durante la prigionia dello sposo Boabdil, l’ultimo re.

Dopo esserti rimesso in forze, puoi riprendere la visita. Se desideri anche cenare sull’Albaicín, qui ti aspettano luoghi come i Jardines de Zoraya, nella Calle Panaderos. Un ristorante con terrazza dove poter degustare la cucina granadina più autentica. Il loro “piatto forte” è un tablao dove godersi un bello spettacolo di flamenco. Sarà la ciliegina sulla torta dopo un’intera giornata sull’Albaicín.

B-Heaven del Barceló Carmen Granada, il ‘2º Rooftop bar migliore della Spagna’

Quando ci sono ristoranti che offrono la possibilità di ammirare dall’alto un quartiere o una cittadina, è importante approfittarne per avere un’idea del suo tracciato. Nel caso dell’Albaicín, dovrebbe essere obbligatorio perché il piccolo caos urbano dice molto della sua storia.

Un belvedere che vi consigliamo è il B-Heaven, la privilegiata terrazza dell’hotel Barceló Carmen Granada, scelto da The Rooftop Guide come il secondo Rooftop Bar migliore della Spagna. Dalla sua posizione è possibile vedere l’Alhambra, la Cattedrale, il Generalife, il Sacromonte e l’Albaicín. Sulla terrazza vi consigliamo di scegliere il menù degustazione che offre piatti ispirati ai monumenti che è possibile ammirare da questa posizione. Sarà un’esperienza indimenticabile.

Tapas sull’Albaicín

Granada è la culla del tapeo. Il territorio granadino, infatti, è pieno di bar dove assaggiare qualche specialità. Anche il quartiere tradizionale dell’Albaicín possiede alcuni angoli speciali per mangiare le celebri tapas.

Il Bar León, nella Calle Pan, è un posto con un singolare ambiente nazarì che presenta muri ricoperti di azulejos. Qui puoi concederti una pausa e bere una birra accompagnata da una buona tapa della zona.

Il posto più famoso sull’Albaicín per mangiare le tapas è il Bar Minotauro, nella Calle Imprenta. È il posto perfetto per bere una birra e mangiare qualcosa: ogni consumazione, infatti, prevede un aperitivo. I piatti sono semplici, ma deliziosi e comprendono patate, affettati, ecc.

Piatti tipici

In tutti i ristoranti dell’Albaicín potrai provare la cucina tradizionale andalusa: il salmorejo e il gazpacho, le patate con i peperoni, i flamenquines o la canesca marinata. Ma visto che siamo a Granada, concentriamoci sui piatti più tipici.

Le melanzane fritte con miele sono il piatto forte di tutti i ristoranti. Puoi chiederle come tapa o porzione accompagnati da una birra per lo spuntino a metà mattinata.

Un primo piatto molto comune della cucina granadina sono le fave con il prosciutto, oltre al remojón granadino, la classica insalata di arance condita con l’olio d’oliva, o la zuppa di mandorle.

Come piatto unico la cucina granadina offre la Olla de San Antón, un piatto tipico della festa che porta lo stesso nome o il plato Alpujarreño, un piatto contundente con sanguinaccio, lombo marinato, uovo e patate con peperoni.

Anche il Sacromonte ha il suo piatto tipico: la tortilla del Sacromonte, una frittata di patate con un ripieno di frattaglie.

Il quartiere dell’Albaicín è un posto da conoscere con i cinque sensi, soprattutto con la vista, per poter godere appieno dell’eredità araba, e con il gusto, per assaporare a fondo ogni singolo sapore della cucina tradizionale di questo quartiere granadino.

Esperienze fuori dall’Albaicín: paella d’autore e tapas creative

Se avete trascorso l’intera giornata a camminare e a mangiare tapas nell’Albaicín e avete voglia di sedervi in un ristorante tranquillo, vi raccomandiamo due posti che non vi deluderanno: l’Arrozante e il Jamar.

Il ristorante Arrozante è nato da un innovativo concetto gastronomico in cui tutto gira intorno al riso. Il menù include ovviamente la paella, ma non quella classica. Si tratta di una paella d’autore cucinata dai migliori esperti del panorama gastronomico. Il ristorante, situato nel Barceló Granada Congress ed esclusivo per gli amanti del riso, offre anche risotto all’astice, coda di toro o insalata russa ai gamberi.

Nel quartiere di Figares vi attende un’altra succulenta proposta: il gastro bar Jamar, dove lo chef Silverio Ramos vi stupirà con piatti genuini e prodotti di stagione. È il posto perfetto dove fare una sosta a pranzo e dove godere delle sue creative combinazioni. Cosa ve ne pare di iniziare con un tataki di tonno rosso di tonnara? O con un piatto di fave al prosciutto di Trevélez?

Anche l’arredamento moderno non vi lascerà indifferenti, in linea con lo stile dell’hotel Occidental Granada che lo ospita.

 

Programmi vicini

Programmi correlati