Ancora nessuna destinazione per la tua luna di miele? Tre posti da cui non vorrai separarti mai più

Se nei prossimi mesi avete intenzione di dichiarare pubblicamente il vostro amore e avete bisogno di qualche idea per la luna di miele, ecco a voi 3 proposte.


Se nei prossimi mesi avete intenzione di dichiarare pubblicamente il vostro amore e avete bisogno di qualche idea per la luna di miele, ecco a voi 3 proposte.

I programmi migliori dopo il ‘sì, lo voglio’

Nessuno può assicurare che il "sì, lo voglio" sia per tutta la vita (Elizabeth Taylor l'ha giurato addirittura otto volte e ha fatto il bis solo con uno dei suoi uomini, Richard Burton), ma se uno decide di convolare a nozze l'intenzione è che sia amore eterno, per questo il momento è unico o per lo meno irripetibile.Organizzare un matrimonio prevede qualche mese di duro lavoro: scegliere la location, il ristorante, la musica, il vestito... e più si avvicina il giorno, più la luna di miele diventa imprescindibile per scaricare lo stress accumulato durante i preparativi. I 15 giorni a disposizione degli sposi non sono mai abbastanza, per questo è importante sfruttarli nel migliore dei modi. Se vi piace approfittare di ogni minuto per visitare monumenti, templi e rovine del posto o se preferite staccare la spina e stare tutto il giorno su un lettino (con treccine sulla spiaggia incluse), in queste tre destinazioni non dovrete rinunciare a niente.

Alla ricerca dell'estate di Tenerife

Tenerife è una destinazione ideale per la luna di miele. E l'hotel è così diverso da tutti quelli che hai visto finora che passerai sicuramente più tempo dentro che fuori. Se ti sposi a fine anno, questo sarà il tuo miglior regalo. Se mai stato in un hotel a cinque stelle? L'inaugurazione è prevista per gennaio 2018, ma questa informazione è soltanto un preambolo.Disegnato dall'architetto di Tenerife Leonardo Omar, il Royal Hideaway Corales Beach – Adults Only è il primo hotel gran lusso di La Caleta, ad Adeje, a sudovest dell'isola e con nove camere su dieci affacciate sul mar Atlantico. Situato vicino a un paese di pescatori, l'opera di Omar è ispirata ai coralli che circondano Tenerife ed è collegato, mediante una passerella, al Royal Hideaway Corales Suites, l'altra metà dell'hotel pensato per famiglie.Dopo una bella giornata di mare (perché alle Isole Canarie si può fare il bagno anche a dicembre), o nel giardino tropicale con piscine o nella vasca da bagno con idromassaggio della camera, perché non dedicarsi alla visita del Teide? I 3.718 metri della vetta più alta della Spagna valgono veramente la pena, sia per le balene o i delfini che potresti avvistare sulla costa sudovest sia per i centri storici della Orotava o la Laguna.

Attraversate l'oceano

Il relax è concesso anche sull'altro lato dell'oceano, tutto dipende da quante ore di aereo siete disposti a fare. E comunque, se fosse possibile scegliere, la prima condizione per decidersi ad attraversare l'oceano è prenotare un hotel adults only. La seconda è che l'hotel sia fronte mare.Ed è proprio davanti al mare che si trova l'hotel Royal Hideaway  Playacar – Adults Only, sulla Riviera Maya, un'altra struttura di lusso con spa, zona per fare sport e servizio di Sunburn supervisor, ossia un maggiordomo nella zona piscina con l'unica missione di far sì che la vostra pelle sia perfetta dentro e fuori dall'acqua.E comunque c'è tempo per ogni cosa, per questo preparare un calendario con le escursioni o le attività da fare sulla Riviera Maya potrebbe essere una buona idea. Prima o dopo il vostro momento di relax potreste visitare e fare il bagno in un cenote, trascorrere una giornata a Chichén Itzá, fare immersioni o esplorare i fondali marini. Non ve ne andate senza aver ballato prima nel Cocobongo, la mitica discoteca di Playa del Carmen.La terza proposta vi porterà direttamente alla Repubblica Dominicana. A Santo Domingo El Embajador, a Royal Hideaway Hotel sarà la vostra sede operativa, essendo situato nella parte storica della città, dove le strade acciottolate sprizzano storia e musica da tutti i pori. Dopo aver visitato a piedi anche l'angolo più recondito, il lungomare è un altro posto imperdibile, dove i locali sono affacciati sul mare e i forestieri restano ancor più affascinati dall'isola.

Dopo lo shopping, la visita del Giardino Botanico e il tour dei musei, concediti un momento per provare qualche piatto della cucina locale o per una partita di baseball allo stadio Quisqueya. E considerando che la Repubblica Dominicana ha 400 chilometri di spiaggia, perdere l’opportunità di conoscerne qualcuna non è assolutamente previsto.Leggi anche: Perché visitare i Caraibi soltanto per la luna di miele se ci si può sposare direttamente lì