LETTURA

La Festa del Papà nella Collodi di Geppetto e P...

La Festa del Papà nella Collodi di Geppetto e Pinocchio

Il magico mondo di Pinocchio da esplorare per festeggiare la Festa del Papà. Vivi una fiaba per un giorno insieme al tuo Geppetto del cuore.

«C’era una volta…»

«Un re!» diranno subito i miei piccoli lettori.

«No ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno».

Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo di catasta, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze.

Non so come andasse, ma il fatto gli è che un bel giorno questo pezzo di legno capitò nella bottega di un vecchio falegname, il quale aveva nome di mastr’Antonio, se non che tutti lo chiamavano mastro Ciliegia, per via della punta del suo naso, che era sempre lustra e paonazza, come una ciliegia matura […]

Così inizia la mitica favola di Pinocchio, un semplice pezzo di legno accolto nella bottega di Geppetto che lo prende per fabbricarsi un burattino meraviglioso, “che sapesse ballare, tirar di scherma e fare i salti mortali”. È la storia di un legame forte e indissolubile tra un burattino che sogna di diventare un bambino vero e il suo babbo, il permaloso e affabile falegname, che insieme affronteranno avventure e disgrazie senza mai smettere di volersi bene. Con quei piedi, che Geppetto costruisce con arguzia e pazienza, gli mostrerà il lungo cammino della crescita, spingerà il figlio nel mondo e accetterà sempre il ritorno del figlio, spesso disobbediente e ribelle, con l’immenso amore che solo un padre ha verso il proprio figlio. L’opera di Carlo Lorenzini, che usò lo pseudonimo di Collodi dal nome del paese di origine della madre, è un libro sulla paternità che vogliamo ricordare proprio in occasione della Festa del Papà.

Il giorno di San Giuseppe in Toscana: idee per la Festa del Papà

Stai pensando ai regali per la Festa del Papà? Quest’anno abbiamo un’idea veramente originale da proporti: festeggiare la Festa del Papà nella patria del babbo di tutti i tempi, di quel Geppetto premuroso e amorevole che ha fatto emozionare sin dalla sua comparsa, tra il 1881 e il 1882, i bambini e gli adulti di tutto il mondo. Nella giornata del papà ti portiamo in Toscana, a Collodi, per l’esattezza, un piccolissimo borgo nell’entroterra toscano a pochi chilometri da Pistoia, dove è possibile visitare l’originale Parco di Pinocchio, dedicato al celebre burattino. Il parco è completamente all’aperto. Camminando al suo interno, circondati da una curata vegetazione, troviamo i protagonisti principali del racconto: Pinocchio, la Fatina, il Gatto e la Volpe e molti altri personaggi, che permettono ai visitatori di ripercorrere alcuni tra gli episodi più significativi della favola.

Viaggio in Italia per la Festa del Papà, ecco cosa fare il 19 marzo

Fiaba e magia nel Parco di Pinocchio: viaggio insieme per la Festa del Papà

Il Parco di Pinocchio, aperto nell’anno 1956, è un luogo incantato, frutto di un libro che ha affascinato generazioni intere di bambini, che permette di rivivere le emozioni e le vicende di quel famoso burattino, ma anche di godere dei sorrisi dei più piccoli, e di lasciarsi trasportare dalla fantasia e dall’immaginazione. Oltre alle giostre con i cavalli, agli spettacoli del Teatro delle Marionette e al percorso con le statue che ripercorrono la storia di Pinocchio, nel Parco troverete anche un’area giochi moderna e la possibilità di partecipare a laboratori e attività dedicate ai più piccoli. Tra gli angoli più suggestivi del Parco di Pinocchio c’è senza dubbio quello dedicato al grande pescecane (diventato poi una balena nel cartone animato Disney) che, nella storia, finisce con l’inghiottire prima Geppetto e poi lo stesso burattino. Affacciato su un’ampia vasca, il grosso animale in muratura emette a intervalli regolari degli ampi spruzzi d’acqua. Per mangiare un buon menù per la Festa del Papà troverete l’Osteria del Gambero Rosso, dal 1963 il ristorante del Parco di Pinocchio. Ma c’è anche il Museo di Pinocchio con le sue sorprendenti mostre di collezioni oppure di opere d’arte o d’illustrazione, di costumi e scenografie teatrali dedicate al nostro burattino e ancora la Biblioteca Virtuale di Pinocchio, dove col tocco della mano su un grande schermo potrete scoprire mille facce e mille traduzioni di Pinocchio dal mondo.

I Giardini di Villa Garzoni: ecco cosa fare per la Festa del Papà

Avete del tempo a disposizione? Alloggiate in uno dei migliori alberghi in Italia? Il vostro punto di partenza è Roma o avete prenotato un hotel a Firenze? Allora non dovete assolutamente perdervi i Giardini di Villa Garzoni, una residenza secentesca i cui giardini sono stati presi a modello dalla Reggia di Versailles e da quella di Caserta. Villa Garzoni era la villa di una famiglia ghibellina fiorentina che, cacciata da Firenze, comprò l’appezzamento di terra più vicino a Firenze e costruì questa dimora per ostentare la propria ricchezza. Oggi il giardino è aperto al pubblico e offre un percorso piacevole e rilassante tra vialetti curati, aiuole fiorite, fontane con i tradizionali giochi d’acqua e imponenti statue. Ospita anche molte specie botaniche e pavoni, cigni neri, anatre, carpe e una casa delle farfalle. Questi sì che sono regali da fare alla Festa del Papà!

Se non hai idee per la Festa del Papà, prenota un volo e visita il Parco di Pinocchio a Collodi

La Casa delle Farfalle: un video per la Festa del Papà tra farfalle tropicali ed equatoriali

La Butterfly House ospita un lussureggiante giardino dove vivono e si riproducono migliaia di coloratissime farfalle tropicali. Qui, in uno splendido edificio-serra in pietra e vetro, luminoso e perfettamente climatizzato, è stato ricostruito l’habitat di origine di farfalle e falene, creando un equilibrio perfetto tra il mondo animale e vegetale e l’ambiente circostante. Sarà sicuramente una delle migliori sorprese per la Festa del Papà!

Dopo una giornata trascorsa insieme, magari vi torneranno in mente le dolcissime parole che concludono le Avventure di Pinocchio:

«Com’ero buffo, quand’ero un burattino! e come ora son contento di essere diventato un ragazzino perbene!…»

Perché non esiste regalo più bello per la festa dei papà, di un figlio felice di aver realizzato un sogno, e soddisfatto di essere un “ragazzino perbene”. Esistono molti modi per festeggiare la Festa del Papà, ma il nostro preferito è una vacanza in Italia insieme al proprio Geppetto del cuore, alla scoperta de La Toscana di Pinocchio.