LETTURA

Inizia la primavera! Godetevi i primi caldi a I...

Inizia la primavera! Godetevi i primi caldi a Istanbul, tra mistero, arte e ottima cucina

Istanbul: alla scoperta della città tra Oriente e Occidente

Nei primi giorni di primavera è davvero piacevole iniziare a liberarsi di cappotti, sciarpe e cappelli. Il nostro corpo e la nostra mente ritrovano il piacere di un po’ di leggerezza. Ecco allora che per festeggiare il solstizio di primavera, il 21 marzo, si può partire alla volta di Istanbul, una delle città più importanti della Turchia, punto d’incontro tra Oriente e Occidente, tra Asia ed Europa, tra tradizione e innovazione. Città cosmopolita da millenni, Istanbul è una meta ritrovata e sempre una grande scoperta. Dopo un periodo di preoccupazione internazionale, questa meta ora è tornata a essere sicura al 100 per cento e ad offrirsi ai viaggiatori di tutto il mondo con tutta la generosità che la contraddistingue.

In viaggio tra moschee e mercati

Per chi non è mai stato a Istanbul sarà un’emozione unica da subito. Appena scesi dall’aereo si è avvolti da un calore e da un profumo che non si trovano da nessun’altra parte. Per scoprire questa incredibile città suggeriamo di alloggiare nella zona più turistica, come Taksim, molto vicino all’area storica di Sultanahmet. L’Hotel Occidental The Public, di recente apertura è l’indirizzo perfetto. Sono una cinquantina di camere arredate da noti designer turchi e con un ristorante storico del 1900. Atmosfere uniche dove potrete rilassarvi e concedervi un break dalle lunghe passeggiate alla scoperta di Istanbul, il cuore pulsante di un paese in perenne movimento. Con i suoi oltre 16 milioni di abitanti, Istanbul è una vera megalopoli, impossibile da visitare tutta.

Tutti i luoghi da non perdere

La Moschea Blu è una delle più importanti del mondo e per questo tra i siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Con le sue ventimila piastrelle in ceramica turchese questa moschea è fatta di cupole che ricordano il cielo. Poco distante, si trova la Basilica di Hagia Sofia, uno dei più grandiosi esempi d’arte bizantina di tutti i tempi. E ancora, il Palazzo Topkapi, è un incredibile museo rimasto intatto nel tempo. Per secoli il palazzo è stato residenza dei sultani dell’Impero Ottomano. Una perla imperdibile è la cisterna sotterranea: un luogo misterioso e suggestivo venuto alla luce solo alla fine del 19esimo secolo.

Lasciatevi avvolgere dallo spirito turco tra fiori, spezie e vapori dell’hammam

Per vivere a 360 gradi la città non si può trascurare una visita al Gran Bazar. Un gigantesco mercato coperto di oltre 200mila metri quadrati con centinaia di piccoli negozi e chioschi carichi di merce locale. Qui troverete di tutto: dai gioielli, ai tessuti, alle ceramiche alle spezie. Potrete ammirare, e acquistare, prodotti di artigianato locale e perdervi tra i dedali fitti di souvenir. Avrete modo di testare le vostre capacità di contrattare! E ancora un altro posto che merita una visita è il Misir Carsisi, ovvero il bazar delle spezie più famoso di Istanbul. Aperto nel 1663, vicino al Ponte di Galata, è il posto perfetto per conoscere i profumi tipici di questa terra. Qui potrete fare shopping di spezie, dolciumi, frutta secca, elisir dell’amore, saponi esfolianti e il famoso tè jasmine, un piccolo bocciolo che si trasforma in un fiore al contatto con l’acqua calda. Insomma, un vero paradiso!
Dopo questo bagno di folla e di oggetti avrete, magari, voglia di un ambiente più minimal. Come per esempio il Modern Istanbul, un grande museo dedicato all’Arte Moderna e Contemporanea aperto nel 2004, affacciato sul Bosforo. Per concludere la giornata in bellezza suggeriamo di concedersi una coccola speciale: trascorrete qualche ore di puro relax in un hammam. Per andare sul sicuro puntate sul Cemberlitas Hamami. Costruito nel 1584, questo è il posto perfetto per rigenerarsi. Dopo il bagno di vapore si passa al massaggio all’olio di argan. Se avete la possibilità di allungare il vostro soggiorno in città fino ai primi di aprile potrete assistere a uno spettacolare evento che si ripete ogni anno: il festival del Tulipani.

La vita notturna di Istanbul

Forse non tutti sanno che questa è una città che offre molto anche di notte. Sono diversi i quartieri dove si può bere qualcosa, ascoltare della musica e ballare. Uno dei quartieri più emergenti per la sua mondanità glamour sono le vie a ridosso del quartiere di Beyoglu. Ex distretto delle ambasciate oggi è meta di shopping di tendenza durante il giorno e per la sera un luogo sicuro e piacevole dove stare. Da Piazza Taksim, lungo la Istikal Caddesi, troverete un susseguirsi di locali, ristoranti, librerie e galleria d’arte uno più invitante dell’altro.

Cucina turca: scopri i 5 piatti da non perdere

La cucina turca è sana, saporita e molto varia. E Istanbul è una città che offre tutte le sfumature possibili di questa eccellente gastronomia. Ecco alcuni piatti che dovrete assolutamente assaggiare. Tra gli antipasti vi segnaliamo il borek, una tenera sfoglia di formaggio o carne macinata. Tra le zuppe, la yayla corbasi, a base di riso menta e yogurt, nutriente e rinfrescante. Il guvec, uno stufato di montone, manzo o pollo cotti a fuoco lento in una terracotta. Il gozleme, una grande focaccia farcita con formaggio, patate, spinaci o carne macinata. Infine, la baklava, una sfoglia con noci, pistacchi imbevuti in sciroppo di zucchero.