LETTURA

La rotta dei tonni 2018: la scusa perfetta per ...

La rotta dei tonni 2018: la scusa perfetta per una vacanza a Cadice

È molto probabile che, se pensi alle vacanze estive di quest’anno, ti venga in mente un viaggio a Cadice. Tuttavia, dopo aver letto questo post, potresti voler fare questo viaggio anche per assaggiare una delle prelibatezze più squisite di questa provincia: il tonno rosso di tonnara. Continua a leggere e vedrai come ti verrà l’acquolina in bocca!

La rotta dei tonni 2018, una magnifica scusa per pianificare la vostra vacanza a Cadice

La particolarità di questo tipo di tonno è il modo in cui viene catturato, ovvero tramite tonnara. Ma in cosa consiste la tonnara? È una tecnica che è stata praticata in questa zona fin dall’epoca pre-romana, sfruttando il passaggio dei tonni dalle fredde acque del nord alle temperature più miti del Mediterraneo. La tecnica è relativamente semplice ma impressionante da vedere: diverse barche si collocano una vicina all’altra, costruendo un labirinto di reti in cui i tonni sono intrappolati, come se fosse una piscina. Quando c’è abbastanza pesce, si mette in atto quello che è chiamato la levantá, che, come suggerisce il nome, consiste nel sollevare le reti per scegliere i pezzi e caricare sulle barche – ancora vivi – solo gli esemplari che interessano.

Questa tecnica, che si svolge tra i mesi di aprile e giugno, diventa una meravigliosa scusa per visitare Cadice, soprattutto durante il mese di maggio. È allora che i ristoranti sono pieni di piatti di tonno cucinati in ogni modo possibile: crudo, grigliato, stufato, in carpaccio e con tutti i tipi di ingredienti e accompagnamenti. E la cosa migliore è che ognuna delle città che pratica la tonnara ha la sua propria rotta dei tonni. Quindi, cosa c’è di meglio di un tour culinario per scoprire una delle prelibatezze internazionali di Cadice?

Ruta conileña: a Conil non avrai dubbi su dove andare a mangiare a Cadice

Dal 4 maggio al 4 giugno si sviluppa questa rotta del tonno in questo comune che dista circa 40 chilometri dalla capitale. È molto probabile che tu non possa fare una tappa in tutti gli stabilimenti dal momento che, quest’anno, ci sono ben 36 bar e ristoranti che offrono circa 300 modi diversi per mangiare il tonno.

Inoltre, durante questo mese, oltre ad assaggiare questo delizioso pesce, puoi anche goderti altri eventi come mostre, concerti, show cooking o percorsi di teatro. E se hai dubbi sull’origine del tonno, ogni stabilimento ha un codice QR che consente di accedere all’origine e all’itinerario di ogni pezzo, incluso il nome della barca e la tonnara che lo hanno catturato. Un esempio di come tradizione e innovazione possono essere combinate a vantaggio del consumatore.

Barbate, il paradiso del tonno di tonnara 

La settimana gastronomica del tonno è iniziata il 9 maggio e il suo obiettivo principale è quello di offrire birra e tapa di tonno a 3,5 euro, che potrai degustare mentre osservi la spiaggia della Vergine del Carmen e decidi se hai il coraggio di fare un bel tuffo in mare!

Come a Conil, questa città costiera di origine fenicia organizza anche un’altra serie di eventi che vanno dalle visite al museo del tonno alla cucina dal vivo, passando per le fabbriche di salatura locali.

La rotta del tonno di Zahara 2018, un classico da vedere a Cadice 

Un po’ più tardiva è la via del tonno di Zahara de los atunes, che si svolge tra il 16 e il 20 maggio e che, inoltre, ha tirato fuori tutto il suo umorismo nel momento di trovare il nome alle loro tapas: dalla tapa artistica chiamata iTuna X alla Subida di Tonno, oppure el Tun-Bao.

Per 4,5 euro compresi di birra, quasi 40 locali offriranno le loro degustazioni per coloro che vogliono fare una bella ruta de tapas, prima di osservare alcuni degli showcooking che verranno proposti o di ballare al ritmo delle bande di ottoni. Tutto questo ovviamente prima di fare una passeggiata sulla spiaggia al tramonto, un momento che non si dimenticherà.

Tarifa, una rotta del tonno ai confini dell’Europa 

E infine Tarifa, quasi alla fine della rotta di Cadice. Qui, la rotta del tonno 2018 inizia il 25 maggio e dura fino al 3 giugno. Quasi 40 bar e ristoranti mettono le loro conoscenze al servizio del tonno per realizzare creazioni uniche come la salsiccia di tonno o il l’aguachile di tonno.

Il punto più meridionale d’Europa ha innumerevoli attrazioni di cui approfittare tra i vari giri di tapas: le sue infinite spiagge permettono di praticare quasi tutti i tipi di sport acquatici, nelle vicinanze c’è Bolonia, con le sue famose dune e le sue rovine romane quasi sulla spiaggia, tra le quali si trova uno stabilimento di salatura del pesce già utilizzato dai Romani per la conservazione e il trattamento del tonno.