Milano, Fez, Istanbul... le città migliori per fare shopping
LETTURA

Milano, Fez, Istanbul… le città migliori ...

Milano, Fez, Istanbul… le città migliori per fare shopping

Non è soltanto fare acquisti, ma farlo in spazi mitici, un modo singolare di conoscere la città e la cultura locale: i gusti, le abitudini, il modo di contrattare… Il suq di Fez, il Gran Bazar di Istanbul e la Galleria Vittorio Emanuele II non sono semplici centri commerciali: sono il non plus ultra.

Città e shopping, una combinazione inseparabile

Milano: Galleria Vittorio Emanuele II

Milano: Galleria Vittorio Emanuele II

L’edificio: questa splendida galleria del XIX secolo con la cupola di vetro è uno dei centri commerciali più antichi del mondo e probabilmente il più famoso ed elegante. Il suo nome rende omaggio al primo re dell’Italia unificata, del quale possiamo trovare diversi riferimenti in alcuni particolari dell’architettura. La sua posizione, inoltre, non potrebbe essere più centrale, tra i due grandi simboli della città: il Duomo e la Piazza della Scala, che ospita il Teatro della Scala.

Cosa comprare: la moda più attuale ed esclusiva, gli accessori perfetti, libri, oggetti di design per la casa… il tutto delle migliori marche. Non a caso le case madri di alcune firme di lusso come Prada, Louis Vuitton e Gucci si trovano proprio qui. I quattro piani accolgono anche altri negozi e diversi locali, alcuni storici, come il Caffè Biffi, il ristorante Savini o il bar Zucca. Un’altra attrazione della galleria è vedere i milanesi fare acquisti, una vera e propria passerella di moda.

Milano: Galleria Vittorio Emanuele II

Una curiosità: alcune gallerie dell’epoca seguono lo stesso modello ispirandosi all’originale, la Burlington Arcade di Londra. Si tratta delle Galeries Royales Saint-Hubert di Bruxelles (1847), del Passaggio di San Pietroburgo (1848), della Galleria Umberto I di Napoli (1890) e della Galleria di Budapest.

Dove dormire: nel Barceló Milan 4****Superior, un hotel urbano di design, situato nella zona finanziaria e dotato di tecnologie dell’ultima generazione. L’opzione migliore per trascorrere qualche giorno nella città della moda.

Fez: i suoi suq

Fez - le città migliori per fare shopping

L’edificio: in questo caso non si tratta di uno solo, ma di diversi: sono i suq che si trovano all’interno della medina di questa città imperiale e spirituale del Marocco. In genere è organizzato in corporazioni: il suq Attarine è celebre per le spezie, quello di Nejjarine per gli oggetti in legno e quello di Chemainne per i frutti secchi.

Cosa comprare: a Fez si possono acquistare diversi oggetti, uno più originale dell’altro e di buona qualità. In genere, si raccomandano i prodotti artigianali, uno specchio, un vassoio, una lampada in rame, un piatto o tajine fatti in ceramica centenaria. I tessuti e la lana del Marocco hanno goduto sempre di buona fama. Qui si possono trovare tappeti pregiati, cuscini, arazzi… e ancora oggetti in cuoio di qualità come babbucce, portafogli o borsellini a buon prezzo (se si è capaci di contrattare).

Non vanno sottovalutati nemmeno gli acquisti gastronomici: i ricercati dattili, i dolci squisiti e le spezie esotiche, come curry, zafferano (molto interessante per il prezzo), pepe e tè. Un altro souvenir che vale la pena di portare dal Marocco sono i prodotti di medicina e i profumi naturali, come l’olio di argan o le essenze.

le città migliori per fare shopping

Un consiglio: prima di uscire a Fez per lo shopping, è importante avere chiari due principi. Primo: non fare mai acquisti nel primo posto che capita di incontrare. Secondo: non pagare più del 60% del prezzo di partenza.

Dove dormire: l’hotel Barceló Fès Medina, in stile contemporaneo, si trova accanto alla medina antica ed è ben comunicato con i luoghi di interesse e con i mezzi di trasporto. Dopo lo shopping, puoi rilassarti nella spa, con sauna e hammam.

Istanbul: il Gran Bazar

ir de compras en estambul

L’edificio: il Gran Bazar di Istanbul non ha bisogno di presentazioni. Nel corso della storia è stato fonte di ispirazione per poesie, romanzi, canzoni e per centinaia di cronache di costume. Quasi come una città nella città, i suoi numeri sono stupefacenti: 45.000 metri quadrati di zona coperta, 64 strade, 22 porte, 3.600 negozi dove lavorano 20.000 persone e quasi mezzo milione di visitatori al giorno.

È uno dei mercati più antichi del mondo… e ancora oggi rappresenta un bel posto dove fare acquisti, conoscere e passare un momento piacevole.

Cosa comprare: gioielli, oreficeria, ceramica… (quasi) tutto ciò che cerchi puoi trovarlo qui, diviso in diversi settori in base alla tipologia. Oltre ai classici souvenir (portachiavi, magneti, borsette…), se aguzzi la vista puoi trovare sicuramente qualche tesoro, un articolo in cuoio o un tappeto pregiato, a prezzi molto economici.

Curiosità: anche nel Gran Bazar si possono acquistare spezie, nel Bazar delle Spezie, situato all’interno di un edifico singolare. Vale la pena di visitarlo.

Gran Bazar Estambul

Dove dormire: inaugurato di recente e al centro della città, si trova l’hotel Occidental The Public. Disegnato con gusto, possiede un bel cortile interno pieno di piante di tutti i colori dove rilassarsi dopo una giornata dedicata allo shopping e alla visita della città.