Parti con le amiche per una vacanza speciale a Barcellona
LETTURA

Parti con le amiche per una vacanza speciale a ...

Parti con le amiche per una vacanza speciale a Barcellona

Hai voglia di partire con le amiche per un fine settimana?  Ecco il nostro suggerimento per festeggiare questo anniversario e per trascorrere qualche giorno all’insegna della spensieratezza, del relax e del sorriso, tra mare, cultura e shopping in una città incredibile come è Barcellona.

Barcellona, la città dei mercatini vintage

Città di mare e cosmopolita, Barcellona è una meta perfetta per la primavera. Se poi si pianifica una partenza con le migliori amiche, marzo è il mese ideale per fare anche un po’ di shopping senza spendere troppo. Dal 1 al 28 marzo, infatti, quasi ogni giorno c’è un mercatino diverso dove potersi sbizzarrire alla ricerca di un pezzo vintage per arricchire il proprio guardaroba. Eccone qualcuno da appuntarsi e che merita almeno una visita: il Fleat Market, fermata della metro Drassens, è il mercato all’aperto più cool della città, dove ogni domenica ci si può divertire tra bancarelle piene di oggetti di design e abiti d’epoca unici e in stile anni Quaranta. Il Lost & Found, in Plaça del Mar a Barcelloneta, che si tiene ogni tre mesi, è specializzato in abiti e pezzi anni Sessanta e Settanta. Per gli amanti dell’ecosostenibilità, invece, l’appuntamento imperdibile è il Two Market, allestito nel locale Ovella Negra a Poble Nou. Il più antico e imperdibile è quello di Encants Vells, il mercato delle pulci permanente di Barcellona. Infine, Palo Alto Market è l’appuntamento mensile con l’arte di strada e lo street food più sfizioso.

Una vacanza tra design, cultura e buon cibo

L’indirizzo perfetto per questo tipo di viaggio è senz’altro il Barcelò Raval, nell’omonimo quartiere ampiamente riqualificato negli ultimi anni pur avendo mantenuto le sue caratteristiche originali. A ridosso delle Ramblas, il Raval è un’area della città multietnica con diverse attrattive storico-culturali. Questo albergo, infatti, sorge nel cuore di Barcellona nei pressi di alcuni luoghi simbolo della città calatana come Plaça Catalunya, il Teatro Liceu e il mercato della Boqueria. È un hotel avveniristico e di design dotato di ogni tipo di comfort e con una splendida terrazza che offre una vista a 360 gradi sulla città catalana. Il ristorante gourmet è aperto anche al pubblico ed è noto tra i barcelloneti per il bruch della domenica.

Alla scoperta dell’anima insolita di Barcellona

Oltre al classico tour della città che prevede tappe imprescindibili come la Sagrada Familia, il Parco Güell, il barrio Gotico, Casa Milà e il Museo di Picasso, una visita alternativa potrebbe includere una tappa al Macba, il nuovo museo di arte contemporanea nel quartiere di Raval, il cui ingresso è molto apprezzato dagli skaters, che ogni giorno si ritrovano in questa piccola piazza per allenarsi e dare spettacolo con le loro performance atletiche. O ancora, il labirinto di Horta, uno dei parchi più antichi di Barcellona situato nei pressi dell’ospedale Vall d’Hebron, infine la suggestiva torre Bella Vista di Antoni Gaudì ai piedi della catena montuosa Collserola.

Musica e folklore nel Barrio Gotico

In questi mesi primaverili le vie di Barcellona sono animate di tanti concerti di chitarra spagnola. Ogni sera è possibile ascoltare musicisti in location uniche come, per esempio il chiostro della Chiesa di Santa Anna, edificio gotico del 12esimo secolo. Imperdibili le cene medievali a Palazzo Requesens alla scoperta della affascinante vita della vice-regina di Napoli, Isabel. Sono anche gli ultimi giorni per vedere la straordinaria mostra dedicata alla nota serie televisiva americana Games of Thornes, un’esposizione di 1000 metri quadri al Museo Marittimo di Barcellona con scenografie e costumi di scena originali, spazi interattivi e molto altro.

Barcellona non dorme mai: ecco i quartieri perfetti per aperitivi, cene e dancing

Raval è uno dei quartieri più apprezzati per la vita notturna, perché in grado di offrire una varietà di locali multietnici e originali imparagonabile ad altri quartieri della città. Il Born è una zona molto amata dagli hipster e dagli appassionati di design e per chiunque sia alla ricerca di ristoranti, locali notturni e cocktail bar con un ambiente chic senza essere pretenzioso. Gli angoli e le piazze nascoste di Gràcia offrono un’atmosfera bohémienne con locali e ristoranti multiculturali molto particolari. Per chi ama la musica indie rock e il pop, il quartiere dove andare a ballare è il Poble Nou. Grandi discoteche e bar spaziosi, frutto del passato industriale del distretto, offrono una vasta gamma di musica alternativa che attira particolarmente i giovani. Infine, non si può dire di essere stati a Barcellona senza aver fatto almeno una passeggiata al Porto Vecchio dove si trova il Maremagnum, un susseguirsi, lungo la spiaggia, di locali e ristoranti dove fare le ore piccole.