Tendenze di viaggio 2019: come e dove viaggeremo l'anno che verrà? - Pin and Travel
LETTURA

Tendenze di viaggio 2019: come e dove viaggerem...

Tendenze di viaggio 2019: come e dove viaggeremo l’anno che verrà?

Le tendenze di viaggio non smettono di evolversi e questo 2019 non sembra essere diverso. Il 2019 vuole approfondire ancora di più l’idea che il viaggio sia qualcosa di più che conoscere un nuovo posto. Il viaggiare, infatti, ci permette di conoscere meglio noi stessi, scoprire nuove culture e modi di affrontare il mondo e testare i nostri limiti.

Le tendenze di viaggio 2019? I luoghi isolati e poco visitati diventano di moda

Una delle attività più ambite dal viaggiatore è raggiungere i luoghi più remoti. Ovvero essere “il primo” a recarsi in un luogo e a fuggire dagli “itinerari” più battuti, da ciò che tutti hanno già visto in lungo e in largo. Pertanto, alcuni luoghi così remoti come la Groenlandia, il Kiribati o addirittura l’Antartide cominciano ad apparire nelle tendenze di viaggio.

Ma ci sono anche altre opzioni. Tra queste, per esempio, c’è il desiderio di scoprire più in profondità i Paesi con zone poco sfruttate, come Samaná, una penisola a nord-est della Repubblica Dominicana. Qui ci sono spiagge vergini, con la natura incontaminata del Parco Nazionale Los Haitises, e uno dei migliori posti al mondo dove poter vedere le megattere.

L’isola del Cocco tra le tendenze di viaggio 2019

Un’altra destinazione top è l’Isola del Cocco, appartenente al Costa Rica e dichiarata Parco Naturale. Anche se l’isola è disabitata, ad eccezione di rangers e ricercatori, è uno dei siti naturali più privilegiati del pianeta. Raggiungere l’isola non è semplice e ci possono volere fino a tre giorni di barca. Ma, una volta lì, troverete decine di specie endemiche, tra cui squali martello, squali balena, mante e squali longimani.

Esperienze locali per approfondire la destinazione

Nel 2019, le tendenze di viaggio perciò portano a cercare luoghi che apportino esperienze diverse, che abbiano un valore aggiunto e approfondiscano le destinazioni di viaggio. I viaggiatori non vogliono visitare i luoghi in modo superficiale, ma vogliono conoscerli profondamente.

Dunque i viaggiatori vogliono sempre più spesso andare dove vanno i locali, mangiare dove mangia la gente del posto. Desiderano conoscere le usanze più autentiche di chi popola le varie destinazioni. Per questo stanno proliferando escursioni lontano dal turismo di massa.

In viaggio con le guide locali per scoprire la vera natura delle destinazioni

Inoltre si stanno moltiplicando anche i percorsi ideati da persone che conoscono davvero la città e accompagnino chi arriva. In questo modo il viaggio assume una visione genuina e ricca di aneddoti. Questa, infatti, è la proposta di B-locals, che collega gli ospiti degli alberghi Barceló Málaga e Barceló Torre de Madrid.

Questi hotel, perciò, mettono a disposizione degli ospiti alcuni perfetti “padroni di casa” che regaleranno un’esperienza davvero unica ai viaggiatori. Grazie a loro, infatti, si potrà vivere la città come se si fosse nati proprio lì.

Turismo ecologico e consapevolezza tra le tendenze di viaggio 2019

Un’altra tendenza del 2019 dunque è quella dell’ambientalismo e del turismo sostenibile. Si tratta di esperienze che approfondiscono l’importanza dell’ecoturismo nel mondo. Inoltre è un mondo di viaggiare più consapevole e che permette di sapere come preservare il futuro di una destinazione.

Insomma, si tratta di viaggi davvero unici e che sono destinati a rimanere nella nostra memoria a lungo. Pertanto, vanno per la maggiore alberghi come La Bobadilla, a Royal Hideaway Hotel, situata nella Sierra di Loja, circondata da oltre 300 ettari di vaste foreste di querce, mandorli e ulivi. L’hotel, infatti, vive di una filosofia “slow”, oltre a sostenere il rispetto totale per l’ambiente circostante. Per esempio, utilizza la biomassa del nocciolo delle olive come fonte di energia per il riscaldamento e l’acqua calda.