×
Altre destinazioni ×

Dove mangiare tapas a Granada: la guida definitiva

Chiudi gli occhi e immagina di essere a Granada, il tempo è spettacolare, hai appena concluso la visita dell’Alhambra e ciò che più desideri in questo momento è sgranocchiare qualcosa. Stai passeggiando nella Plaza de Santa Ana e vedi una terrazza con un tavolo libero che sembra stia chiamando proprio te. Decidi di sederti. Il cameriere si avvicina e, dopo aver chiesto una birra fresca, con quell’accento andaluso così particolare, giunge la domanda che tanto stavi aspettando: E come tapa, cosa ti porto?

Proprio così, il tapeo può essere considerato lo sport ufficiale di Granada, e non a torto: ogni angolo della città, infatti, pullula di bar che espongono il cartello con su scritto: Tapas. È una tradizione molto affermata e uscire per mangiare le tapas nel centro della città è un modo divertente di scoprirla. Attualmente gli itinerari gastronomici sono in auge, quindi ti proponiamo un paio di soste da ricordare se decidi di fare un tour delle tapas a Granada.

Zona tradizionale di tapas

Esistono diversi punti della città dove il tour delle tapas si fa in modo religioso. La prima sosta prevede il quartiere del Realejo e San Matías, dove si trova la calle Navas con i suoi bar pieni di tradizione.

È qui che devi assolutamente prendere la prima tapa del viaggio (c’è sempre tempo per fare il bis). Il bar Los Diamantes è tra i più tipici della città, è sempre pieno di gente e alcune volte è necessario aspettare, ma ti assicuriamo che ne vale la pena.

Salendo dalla Carrera del Darro si giunge ai bar più rinomati di Granada per il tapeo.

Puoi scegliere qualche tapa, ma il modo tradizionale prevede di assaggiare quelle che preparano al momento. Se sei un indeciso questo è il tuo posto ideale, altrimenti fidati degli chef, loro sono i veri esperti sul tema.

Per accompagnare le tapas ti raccomandiamo il vermut. Chiedi al cameriere il ‘calicasas’, una versione personale della zona che puoi trovare nei bar o enoteche, come quella di Castañeda.

La zona vanta viste clamorose sull’Alcazaba e i Palazzi Nazarì, un posto magnifico per mangiare qualche tapa a metà pomeriggio e vedere come le ombre del tramonto si posano sull’Alhambra.

Anche l’Albaicín è una fermata d’obbligo lungo il cammino. Il tour di tapas in questa zona va dalla Plaza Larga fino alla Parrocchia di El Salvador. Da provare è, ad esempio, La Fragua o Los Jardines de Zoraya. 

Zona di tapas per i più giovani

Granada è una città piena di studenti – nazionali ed Erasmus – e proprio per questo vanta un ambiente giovane molto dinamico. Le tapas sono abbondanti e i prezzi sono modici.

La zona principale è quella universitaria. Qui troviamo bar quali El Establo, che offre piatti semplici e ben preparati e le porzioni sono molto generose. Si può scegliere tra hamburger, shawarma… Un particolare da non dimenticare: le birre sono servite in bicchieri a forma di tubo (tubo) o in bottiglia da 33 cl. (tercio), non esiste la possibilità di chiedere una semplice birra alla spina (caña).

Questa zona è tra le preferite dagli studenti prima di andare in discoteca: bevi qualcosa, una bella cena e sei pronto per dare il meglio di te sulla pista da ballo.

Nonostante sia leggermente fuori, anche nella la zona del centro sulla calle de la Cárcel Baja, troviamo locali frequentati dai giovani, come La Bella y la Bestia II. La caratteristica principale del locale è l’abbondanza, le tapas sono considerevoli e gratuite (accompagnano la bevanda).

Se chiedi due birre hai già cenato, perché le tapas sono composte in genere da patate con alioli e crocchette, patatas bravas con olive, ciambella di pane con prosciutto, mini hamburger… Le tapas arrivano tutte insieme, è impossibile uscire con lo stomaco vuoto!

Ci sono tre locali dello stesso proprietario e con lo stesso nome, ma il più frequentato è il bar del centro.

Tapas tipiche di Granada

Oltre alla cucina andalusa, Granada offre tapas tipiche della zona. E se decidi di assaggiarne qualcuna in particolare, queste non te le devi proprio perdere:

Partiamo dalla melanzana fritta, la tapa più tipica da mangiare nella calle Alhamar. La Blanca Paloma è un bar tradizionale situato in pieno centro.

Siamo in Andalusia, non puoi non provare il pescaíto fritto (frittura mista di pesce), la canesca marinata, i calamaretti… piatti tipici della cucina della regione e dove sono più gustosi. Quando un granadino vuole mangiare i piatti tradizionali (fuori casa) va a Casa Enrique. Qui si preparano i piatti più autentici e la gente del posto lo sa. È uno spazio ridotto, ma decorato con cura, nel più puro stile delle taverne andaluse (barrique, fotografie appese al muro…).

È questo ciò che offre Enrique, il proprietario, che troverai sicuramente dietro il bancone.

Anche le roscas sono una tapa tipica di Granada. Sono imbottite di salumi tipici della zona: prosciutto crudo, formaggio, lombo… come preferisci. Puoi chiederle in Casa Julio, dove la personalità andalusa, soprattutto granadina, è perfettamente plasmata sulle pareti. Gli arredi hanno un’aria nazarì e, nonostante sia stracarico, ha il carattere tipico della zona. E ovviamente ci sono anche le tapas. Se decidi di andare chiedi il cazón (la canesca), è il piatto migliore del locale.

Stai già pensando di cercare un weekend per una scappata a Granada, vero? Perché dopo ciò che hai letto, è normale che non puoi più aspettare!

Programmi vicini

Programmi correlati