×
Altre destinazioni ×

Ecco ciò che la Costa di Biscaglia ha da offrire

Il nord della Spagna è sempre stato conosciuto come uno dei luoghi più belli del paese. Le coste rocciose, i paesaggi verdi e i paesini di pescatori gli conferiscono un fascino particolare che non si trova in nessun altro posto. La costa basca è così, un posto da sogno che merita di essere visitato senza pensarci due volte.

Le spiagge estese di sabbia bianca, la profonda tradizione marinara e i paesaggi della costa che sembrano venuti fuori da una fiaba sono le attrazioni principali e ciò che ti aspetta nella tua visita di questa zona della provincia basca. Oltre a quello che potrai ammirare con i tuoi occhi, sulla costa basca la cucina tipica del posto è della migliore qualità poiché hanno a disposizione prodotti freschi (praticamente appena pescati!).  Prendine nota come un altro dei motivi principali della visita.

Questo itinerario si può fare sia d’estate che d’inverno, la bellezza del posto è diversa a seconda del clima ed è un’esperienza nuova ogni volta che si visitano questi posti. Ma quali sono le tappe (quasi) d’obbligo?

San Juan de Gaztelugatxe

Partiamo da “Dragonstone” (la Roccia del Drago), ti dice niente? Questa scalinata è stata scelta come una delle location della famosa serie Il trono di Spade. E da allora è diventata un luogo di culto di tutti i fan della serie.

Visitare il luogo è un’avventura in sé, è necessario scendere dalla collina, attraversare il ponte e salire fino all’eremo. In alcune occasioni il mare è molto agitato e può essere particolarmente difficile attraversare il ponte, ma rappresenta un altro elemento che rende l’esperienza ancora più affascinante.

L’eremo, dedicato a San Giovanni Battista, è stato ricostruito più volte. Nel corso del tempo è stato vittima di incendi, saccheggi e battaglie.

Nonostante il nucleo urbano più vicino sia Bakio, Gaztelugatxe appartiene alla località di Bermeo. Questo borgo della Biscaglia è uno dei più visitati, da una parte per il fascino che trasmette il paesino di pescatori e, dall’altra, per l’eremo di San Juan e l’incredibile paesaggio che lo circonda.

Una delle attività più famose che si possono fare in questo paesino è l’avvistamento dei cetacei. Alcune barche partono da Puerto Viejo alle 10:00, è inclusa una lezione di preparazione prima di andare al largo. È una zona molto frequentata da diversi tipi di delfini, capodogli, balenottere… Un’esperienza incredibile!

Se, invece, dopo aver visitato San Juan De Gaztelugatxe hai voglia di fermarti a Bakio, ecco cosa puoi vedere. Si trova in una privilegiata zona costiera con viste stupende, qui la varietà paesaggistica è straordinaria. Le scogliere contro cui si infrangono le onde del mare contrastano con il verde vivo delle montagne, che si mantiene in questo modo per l’ambiente umido tipico del clima della zona.

Qui l’architettura del nord è molto presente, nel villaggio si trovano alcuni caseifici di diverse epoche che rendono la zona piuttosto singolare.

I paesi più singolari di Biscaglia

Vicino a questi due municipi si trova un terzo, Mundaka. Si tratta di un paese pittoresco compreso entro la zona della Riserva della Biosfera di Urdaibai.

Il surf è una delle attività più in voga, qui, infatti, si vantano del fatto che si alza una delle onde di sinistra più alte del mondo. E se il surf non fa per te, qui potrai godere anche delle meravigliose viste sull’isola di Izaro, sul monte Ogoño o sull’estuario, tre punti fondamentali della Riserva.

Per conoscere i luoghi storici, una delle fermate da fare è a Getxo. L’eremo di Santa Ana, la chiesa di Nuestra Señora de las Mercedes o quella di Andra Mari sono tra le più antiche di tutta la provincia basca.

Un altro elemento caratteristico di questo posto è il Ponte di Biscaglia o il municipio di Portugalete, oltre al Paseo de Zugazarte e al palazzo di Churruca.

Ondarroa è uno dei comuni più visitati di questa parte del nord della Spagna. Situato all’estremità orientale della costa, questo paesino vanta un centro storico in stile medievale e il ponte di Isasarrue, progettato dall’architetto Santiago Calatrava.

Come abbiamo già detto, la costa basca è un bel posto per l’avvistamento dei cetacei, ma, se dopo aver lasciato Bermeo, hai voglia di vedere animali acquatici più grandi, a Santurtzi puoi dedicarti all’avvistamento delle balene. La stagione ideale è da luglio a ottobre, si organizza una giornata intera in mare aperto per vedere questi animali nel loro habitat naturale.

Per completare l’itinerario lungo la Costa di Biscaglia

Se desideri conoscere a fondo i paesini della costa di Biscaglia, ci sono un paio di nomi ancora che devi aggiungere all’elenco. Come, ad esempio, Lekeitio, un affascinante borgo della costa con un grande patrimonio artistico.

Non devi perdere nemmeno paesini come Elantxobe, con la sua chiesa parrocchiale in onore di San Nicola da Bari, il patrono dei marinai. O ancora Plentzia e Górliz con la sua magnifica spiaggia e il Castello di Butrón.

Il modo migliore di conoscere la zona è in macchina, un itinerario per visitare i paesini della Costa Basca è ciò di cui hai bisogno per una scappata indimenticabile.

Programmi vicini

Programmi correlati