Madrid a dicembre: ecco tutto ciò che puoi fare nella capitale spagnola -
LETTURA

Madrid a dicembre: ecco tutto ciò che puoi fare...

Madrid a dicembre: ecco tutto ciò che puoi fare nella capitale spagnola

Madrid è una città che offre innumerevoli attività per coloro che la vogliono visitare. Oltre al suo noto volto turistico che pervade arterie come la Gran Vía, recentemente rinnovata, l’elegante Calle de Serrano o il bellissimo Paseo del Prado, la città ha anche un luogo pensato per chi ha bisogno di respirare aria buona, il Parco del Retiro, o per chi ama lasciarsi trasportare dalla storia della città nella Plaza Mayor o nel Palazzo Reale. Madrid sta cambiando faccia con mostre ed eventi che possono essere goduti in un periodo di tempo limitato. Se vuoi sapere cosa vedere a Madrid a dicembre, continua a leggere per non perderti nulla.

Bicentenario del Museo del Prado: un’occasione unica per  visitare a Madrid

Il 19 novembre 1819 aprì le sue porte il Museo Reale di Pittura e Scultura, ribattezzato Museo nazionale della pittura e della scultura. Oggi è conosciuto come Museo del Prado. A quel tempo aveva 311 dipinti, mentre oggi l’inventario dei suoi beni artistici conta 35.000 oggetti. Lo scorso 19 novembre sono cominciati – con una mostra che durerà fino al 10 marzo – gli eventi commemorativi del Bicentenario del museo. Inoltre, ci saranno mostre temporanee con nomi come Velázquez, Rembrandt, Goya, Beato Angelico o Pieter Brueghel il Vecchio. Sono programmati anche cicli di film, una selezione musicale specifica e incontri con professionisti. Una grande festa per uno dei musei più importanti al mondo.

Van Gogh Alive, uno dei migliori eventi di Madrid

Il 26 dicembre arriva a Madrid una delle mostre che promette di essere un successo. Van Gogh Alive-The Experience approda nel Circolo delle Belle Arti della città. Qui, grazie alla tecnologia, verranno proiettate su pareti, soffitti e pavimenti più di 3.000 immagini di grandi dimensioni. Il tutto accompagnato da luce e musica, per uno spettacolo imbattibile. Questa mostra si è svolta con successo a Siviglia in primavera e chiuderà i battenti ad Alicante prima di spostarsi a Madrid. Grazie alla tecnologia Sensory4, le immagini sembrano prendere vita. Quindi, ognuna delle caratteristiche della pittura del maestro olandese può essere vista nei suoi più piccoli dettagli. Puoi goderti questa esperienza fino al 26 febbraio.

View this post on Instagram

Estos días 'Van Gogh Alive' ha cruzado su ecuador en #Alicante. Y con cifras increíbles! casi 30.000 visitantes en las primeras seis semanas. Muchas gracias a todos los alicantinos, valencianos y viajeros de todas las nacionalidades por una acogida tan especial. Seguiremos a la orilla del #Mediterráneo hasta el 16 de diciembre y después… rumbo a Madrid por Navidad! #VanGoghAlive #VanGogh #VanGoghAlicante#arte #art #exhibition #exposicion #travel#experience #cultura #pintura #inspiration#Alicante #LonjadelPescado #CostaBlanca#Alicantemolamucho #Alicanteinsta#igersAlicante #alicantecitygram #alicantecity#DescubreAlicante #comunitatvalenciana#muchomásqueAlicante #guiagoalicante#loves_valencia

A post shared by Van Gogh Alive -The Experience (@vangoghespana) on

L’offerta musicale da non perdere a Madrid

Si dice che Madrid sia la città che non dorme mai, tanto la sua attività culturale è smisurata. La proposta musicale va dal concerto dei Vetusta Morla (una band indie rock) nel Wizink Center, vecchio Palazzo dello Sport, o di KASE.O (un rapper e compositore spagnolo) sullo stesso palco, passando ai concerti del violinista Ara Malikian nel Teatro Nuevo Apolo o del cantautore Andrés Suárez nell’Ochoymedio Club. Inoltre, se vuoi conoscere una proposta vicina all’anima della città, puoi provare le “Noches Gatas” del Barceló Torre de Madrid, l’ultimo giovedì del mese. Il 29 novembre si comincia con La Bien Querida per continuare, a dicembre, con Josele Santiago. Senza fermare il ritmo nel 2019 grazie a Neuman, La Habitación Roja, Tulsa, Alondra Bentley e Sr Chinarro.

Un po’ di cultura nei dintorni della Capitale

Se vai a Madrid a dicembre, visita anche le città nei dintorni. Soprattutto tre meritano di essere viste. Si tratta di Alcalá de Henares, dichiarata Patrimonio Mondiale, il cui sito storico e la sua università meritano una visita, Poi, Aranjuez, con il suo maestoso palazzo Reale e i suoi giardini, così come il famoso Concerto di Aranjuez e l’ammutinamento che si concluse con l’abdicazione di Carlo IV. Infine, San Lorenzo dell’Escorial, che ha il Monastero dell’Escorial come tappa obbligata.

Come ultima raccomandazione, visita il Museo Lázaro Galdiano. Qui trovi un’ampia collezione con più di 12.000 pezzi. Tra questi incisioni di Goya, dipinti di Hieronymus Bosch, El Greco, Murillo e Francisco de Zurbarán. Se vuoi un’esperienza completa, l’opzione migliore è soggiornare al Barceló Emperatriz. Goditi una visita privata al museo e una cena al Ristorante Mutis ispirata ai ricevimenti che il collezionista e sua moglie tenevano nella loro casa a Madrid. Una visita unica.