LETTURA

Il paradiso degli sport acquatici: Ibiza

Il paradiso degli sport acquatici: Ibiza

Quando ci si immagina Ibiza, il pensiero va immediatamente ai ritmi cadenzati delle discoteche sparse per tutta l’isola. Tuttavia, l’adrenalina a Ibiza non aumenta solamente sulle piste da ballo ma anche grazie agli sport acquatici. Ibiza, infatti, è un paradiso per chi ama mettersi alla prova con questo tipo di attività sportive. Per questo, quando si decide cosa mettere in valigia è indispensabile ricordarsi di questo aspetto dell’isola. Vietato dimenticarsi crema solare, pinne e tutto ciò che serve per praticare sport.

Le preziose acque che circondano l’isola sono una delle principali ragioni che permettono di praticare gli sport acquatici. Ibiza, infatti, deve il suo bel mare alla cosiddetta “posidonia oceánica”, una pianta acquatica, presente in diverse zone del Mediterraneo, che dona al mare il suo incredibile colore turchese. La temperatura dell’acqua, inoltre, è piuttosto mite, anche se varia a seconda della stagione dell’anno. Tutte queste caratteristiche sono ampiamente visibili in tutte le attività acquatiche che offre l’isola. Siete pronti a visitare Ibiza immergendovi nelle sue acque o lasciandovi cullare dal suo mare?

Scoprire le spiagge con gli sport acquatici: Ibiza in barca a vela

Le spiagge di Ibiza lasciano i turisti con il fiato sospeso. Eppure, uno dei migliori punti di vista per ammirare la bellezza naturale di quest’isola è quello che offre il mare, ad esempio a bordo di una barca a vela, il top degli sport acquatici. Ibiza, non a caso, è la destinazione finale della regata denominata “La Ruta de la Sal”, che parte annualmente da Barcellona fin dal 1989.

Non è necessario avere la patente né tantomeno avere un mezzo proprio per fare un viaggio in barca a vela. Esistono, infatti, tantissime imprese che offrono itinerari di uno o più giorni, che vi porteranno, ad esempio, fino all’isola di Formentera. La vela è anche un punto di vista privilegiato per ammirare i delfini o per fare un’entrata trionfale nei locali sulla spiaggia. Ibiza saprà mostrare il suo lato più selvaggio e misterioso, dalle sue calette più nascoste e meno turistiche, come Cala de Porroig, al suo tramonto indimenticabile di Cala Conta, ma anche il suo lato più gourmet e  divertente, alla scoperta dei ristoranti affacciati sulla spiagge o dei beach club più esclusivi. La barca a vela, dunque, è la migliore opzione per ammirare Ibiza dal mare ma anche per fare escursioni nei luoghi meno raggiungibili.

Se vuoi scoprire il Mediterraneo con gli sport acquatici, Ibiza è il posto giusto per le immersioni

Ibiza, cosa vedere sott’acqua

Fra i posti da visitare a Ibiza non bisogna lasciarsi scappare i suoi fondali. Per questo, quest’isola, con più di 200 km di costa, è una meta imprescindibile per chi è appassionato di immersioni e di snorkeling, ma anche per chi vuole fare i primi passi in questi sport. Perché quest’isola è la meta perfetta per fare immersione e altri sport acquatici? Ibiza permette di immergersi nel Mediterraneo più autentico, lontano dal rumore del turismo, e di scoprire la sua grande diversità a livello di flora e fauna marina. Sott’acqua si possono incontrare diverse specie di pesci come i barracuda ma anche polpi e pesci scorpione.

Tuttavia, la natura lussureggiante dei fondali non è l’unica meraviglia da visitare a Ibiza. Le acque dell’isola, infatti, accolgono diversi “musei subacquei” come i resti della nave affondata nel 2007, la Don Pedro, a poca distanza dal porto di Ibiza. Un’altra destinazione imprescindibile da vedere a Ibiza per gli amanti delle escursioni subacquee è “Il faro”, vicino Cala Martina, una torre luminosa, ormai affondata, che si trova a pochi metri di profondità, colorata dai riflessi dell’acqua e del sole. Per i più esperti, invece, la vera sfida è visitare la “Cueva de la Luz”, che si raggiunge attraversando una grotta sotterranea inondata.

Fra i tanti sport acquatici, Ibiza permette di fare esperienza sulla tavola da surf

Fare surf nelle spiagge per sport acquatici a Ibiza

Non solo le isole Canarie sono il posto adatto per fare surf. Anche quest’isola annovera fra le sue tante proposte diverse opzioni per praticare questo sport acquatico. Ibiza mette a disposizione le sue acque sia per il classico surf sia per altre varianti come il windsurf o il kitesurf. Si tratta di sport in cui è necessario fare pratica per cui può essere utile iscriversi a un corso direttamente in spiaggia, magari a pochi minuti dal centro storico di Ibiza. Sicuramente, è il posto migliore per i principianti visto che le onde non raggiungono l’altezza di quelle di altre parti di Spagna o del Portogallo.

Dove imbracciare la tavola da surf mentre si soggiorna a Ibiza? La scelta è vasta e varia anche in base al livello o se si vuole iniziare a muovere i primi passi in questo sport acquatico. Ibiza può essere un’isola piuttosto ventilata in alcune zone, come per esempio Cala Nova, dove il vento che soffia permette di divertirsi fra le onde. Un’altra delle mete principali dell’isola per fare surf è anche Cala Jondal dove le acque trasparenti di questa spiaggia selvaggia saranno il paradiso per gli amanti di questo sport acquatico.

Con gli sport acquatici Ibiza si trasforma in una meta ideale per tutta la famiglia

Kayak: il miglior mezzo per le escursioni da fare a Ibiza

Se la barca a vela è troppo costosa o mantenere l’equilibrio su una tavola da surf non fa per voi, una delle migliori opzioni per rendere indimenticabile il viaggio a Ibiza, è il kayak (da non confondere con la canoa). Questo mezzo, infatti, è molto più maneggevole rispetto a una barca. In più, il kayak dà l’opportunità di arrivare a quelle spiagge di Ibiza che, altrimenti, sarebbe impossibile raggiungere a piedi.

Affidandosi a una delle tante imprese che si dedicano agli sport acquatici, Ibiza non sarà più un mistero così difficile da decifrare. In kayak, infatti, è possibile fare addirittura il giro completo dell’isola, ma anche mini viaggi, scoprendo, ad esempio, il tramonto della Cala Benirràs o restando a bocca aperta mentre si ammirano le scogliere disegnate dalla natura. In più, è un ottimo sport da fare in famiglia, anche in compagnia dei più piccoli.