Vacanze canarie per vivere il mare d'inverno nell'Atlantico
LETTURA

Vacanze canarie in autunno per vivere la primav...

Vacanze canarie in autunno per vivere la primavera tra le perle dell’Oceano Atlantico

Non importa in quale periodo dell’anno decida di partire, ogni momento è buono per godere del clima mite e temperato delle paradisiache Isole Canarie, situate nell’Oceano Atlantico al largo dell’Africa nord-occidentale. Ma c’è un periodo dell’anno particolarmente indicato per organizzare le vacanze canarie in queste straordinarie isole caraibiche europee. Si stenta a crederlo, ma l’autunno è la stagione ideale per un viaggio alle Canarie. Ti spieghiamo perché. A ottobre le temperature medie dell’aria sono un po’ meno alte rispetto al periodo estivo (intorno ai 26°), mentre la temperatura media del mare è la più elevata dell’anno (le massime possono raggiungere i 22-23°). Il vento, sempre presente e costante, e a volte un po’ fastidioso, soffia meno forte in questo periodo e la piovosità è al minimo in autunno (il periodo più piovoso è da dicembre a marzo, ma si tratta comunque sempre di precipitazioni scarse e concentrate prevalentemente nelle aree più montuose). Insomma, quando credi che le migliori giornate estive siano ormai concluse, arrivano le Isole Canarie in tutto il loro splendore a regalarti ancora qualche attimo di felicità estiva prima di entrare nel letargo invernale.

Vacanze canarie per scoprire i sapori e gli angoli più reconditi delle Isole Fortunate

Un tranquillo viaggio autunnale nelle Isole Canarie: ottobre al mare

Sono sette, i numeri della fortuna: Lanzarote, Fuerteventura, La Palma, La Gomera, El Hierro, Tenerife e Gran Canaria. Di dimensioni diverse e con le caratteristiche più disparate, ogni persona ha la sua isola preferita. Cinque di esse sono state dichiarate Riserva della Biosfera, hanno più di 250 chilometri di spiagge e sono le meno esposte all’inquinamento luminoso, il cielo qui è così limpido e chiaro da essere protetto dalla Legge Sulla Qualità Astronomica degli Osservatori dell’IAC (l’Istituto di Astrofisica delle Canarie) e dispone di tre Riserve Starlight, che sono spazi dove la qualità del cielo notturno (e altri valori culturali, scientifici, naturali o paesaggistici) è essenziale.

Vacanze canarie tra i parchi delle Isole Fortunate

Qui il sole non tramonta mai, le spiagge restano sempre affascinanti e la tranquillità fa da padrona nell’arcipelago, ma esiste un altro motivo per trascorrere le vacanze canarie a novembre: i parchi naturali presenti alle Canarie, infatti, offrono la possibilità di ammirare le loro bellezze naturali e di tuffarsi in una natura selvaggia, piena di contrasti e in quello che è considerato uno degli ecosistemi più inestimabili del mondo. Le Isole Canarie ospitano 4 Parchi Nazionali: a La Palma, il Parco Nazionale Caldera de Taburiente; a Lanzarote quello di Timanfaya; a La Gomera quello di Garajonay e a Tenerife il Parco Nazionale del Teide, il più noto, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, meta ideale per visitare il monte Teide, che, grazie ai suoi 3.718 metri, è la vetta più alta della Spagna. Visitarlo a piedi da buon esploratore è più che fattibile e la ricompensa è assicurata, con le meravigliose viste sul vulcano Pico Viejo e, se sei fortunato e non ci sono nuvole, sulle altre isole dell’arcipelago. Tra gli imprescindibili per le vacanze canarie di un escursionista provetto: scarpe comodi e indumenti pesanti!

Vacanze canarie: un angolo di paradiso in ogni momento dell'anno

Vacanze invernali alle Canarie: clima e spiagge

E ora la domanda più difficile a cui rispondere: quale delle isole Canarie scegliere? La nostra proposta è partire dalle preferenze della spiaggia: la posizione, l’ambiente, ma anche il colore della sabbia, dorata, rossa o persino nera, potrebbero essere un ottimo modo di scegliere l’isola perfetta per le vostre vacanze canarie a dicembre.

Di origine vulcanica, quella di Benijo, sull’isola di Tenerife, è semplicemente spettacolare, non solo per la sabbia scura, ma anche perché la natura che la circonda la rendono unica. Lo stesso vale per Charco Verde, a La Palma: piccola e nera come il carbone, è familiare e bella in tutti i sensi. E se sei a Lanzarote, non devi assolutamente perderti la spiaggia di Papagayo, da dove è possibile vedere l’isola di Fuerteventura, con sabbia fina e dorata e acque turchesi che invitano a tuffarsi.

Vacanze canarie prima del grigiore invernale e del torpore autunnale

Sport nautici alle Canarie a gennaio: il mare d’inverno

Vacanze canarie non è soltanto sinonimo di tintarella e relax. Qui, infatti, nelle isole dell’eterna primavera, si può anche camminare, nuotare, fare immersioni e praticare sport come il surf. Se ami cavalcare le onde e sei un vero maestro sulla tavola, sulla costa nord-occidentale dell’isola di Lanzarote troverai El Quemao, la cui onda è una macchina di tubi veloci e profondi. Ma se quello che cerchi è l’onda perfetta, lunga e di qualità, la troverai sicuramente a Derecha de Lobos, al nord di Fuerteventura. Tuttavia, l’onda più famosa dell’arcipelago si trova sulla costa meridionale di Tenerife. Se hai il coraggio di sfidarla, la trovi alla Izquierda de Las Palmeras. Sull’isola di Gran Canaria si trova la spiaggia di San Felipe, o dei Vagabondi, più selvaggia e circondata da scogli e scogliere di lava. Se, invece, preferisci immergerti in acqua, a Lanzarote si nasconde il Museo Atlantico, il primo in Europa di arte subacquea formato da sculture in cemento a pH neutro dell’artista Jason deCaires Taylor.

Voglia di mare: vacanze canarie per combattere l'ansia del ritorno

Le Isole Canarie a ottobre: viaggio tra i sapori

I piatti tipici della cucina canaria sono semplici, ma gustosi e sono un elemento importante dell’identità isolana, frutto dell’incontro di civiltà diverse e della qualità degli ingredienti originari dalla natura incontaminata delle isole. Qualche consiglio sulle Canarie e sui suoi prodotti tipici? Il formaggio di capra più buono, per esempio, lo puoi mangiare a Fuerteventura, ma sull’isola di La Palma, Gran Canaria o El Hierro ci sono caseifici con degustazione che vale la pena di visitare. Lo stesso accade con il vino di Lanzarote, con denominazione di origine protetta e case vinicole singolari che lasceranno il visitatore a bocca aperta. Tuttavia, il miele di Palma viene da La Gomera, e il fior di sale da La Palma. E se stai cercando le famose papas arrugás (patate rugose) le migliori sono a Tenerife. Concludi il viaggio gastronomico provando le quesadillas di El Hierro e brindando con il rum di Gran Canaria.