Cosa visitare a Santo Domingo: i consigli di Deborah Karter
LETTURA

Santo Domingo: turismo e cultura dominicana in ...

Santo Domingo: turismo e cultura dominicana in compagnia di Deborah Karter

Scopri i segreti, le curiosità e gli angoli più speciali della capitale caraibica grazie alla blogger dominicana Deborah Karter.

È stata una delle prime donne della Repubblica Dominicana a fare tendenza, a lanciare proposte di stile uniche e singolari. È fashionista e influencer, estremamente cool e popolare, con un modo tutto suo di intendere la bellezza e la moda, che rende vivace e originale grazie alla sua personalità trasparente e sempre positiva.

Si chiama Deborah Karter, professione: stilista. Ama definirsi fashion blogger, influencer e celebrity: fashion blogger perché è una giornalista che documenta il suo lavoro attraverso le fotografie; influencer perché influenza e ha il potere sul pubblico che prende la decisione di acquisto; ed è anche un po’ celebrity perché, in un modo o nell’altro, attira sempre l’attenzione su di sé.

Una passione, quella della moda, che affonda le sue radici nell’infanzia, quando trascorreva ore ad ammirare il modo quasi artistico in cui la madre si vestiva e si truccava. All’età di 14 anni inizia a trascorrere le estati nel negozio di abbigliamento della famiglia, sempre attenta all’allestimento delle vetrine e degli scaffali. Ancora oggi prende gli indumenti e crea liberamente qualcosa che considera bello dal punto di vista estetico, in modo versatile, giovanile, ma sempre esigente. Si rivolge solo a donne che amano il suo stile hippie ed eclettico, un po’ etnico e gitano, un po’ urbano, e il suo modo di combinare colori, tessuti e tendenze.

Il suo è uno stile globale, il mondo e la gente che lo abita sono la sua fonte di ispirazione. Quel mondo, secondo Deborah Karter, è racchiuso nella Grande Mela, una città che ammira e dove si rifugia a cercare tessuti e qualche spunto innovativo. Eppure, il suo è sempre un biglietto di andata e ritorno: New York nella mente, Santo Domingo nel cuore.

Con lei abbiamo deciso di visitare Santo Domingo e di conoscere le bianche spiagge interminabili, la natura e tanta storia da scoprire negli scenari più tipici di un paradiso caraibico.

Con Deborah Karter a Santo Domingo: consigli di viaggio per gli amanti della moda

Non solo mare, sole, palme di cocco e alberghi a Santo Domingo. Dal 2006 nella capitale della straordinaria isola caraibica si tiene Dominicana Moda, la Settimana della Moda che presenta le ultime proposte dei più famosi stilisti nazionali e internazionali, essendo la passerella più importante dei Caraibi e quella di maggior crescita in America Latina. Un evento che ogni anno è ricco di sorprese, un evento che rappresenta la moda dominicana, i Caraibi, il sapore e l’amore verso l’isola. Ogni anno nel mese di ottobre le strade della zona coloniale della capitale si vestono di moda, arte, creatività e cultura e danno voce anche a quei paesi del continente sud-americano che vivono in situazioni politiche complesse. Perché la moda è arte, cultura, tendenza, e un modo per riconoscere i grandi talenti e creare un futuro di condivisione e solidarietà.

Deborah Karter è un volto imprescindibile di Dominicana Moda e una guida preziosa per trascorrere una vacanza a Santo Domingo.

Cosa vedere a Santo Domingo: turismo e cultura

La blogger dominicana Deborah Karter ci offre alcuni consigli per Santo Domingo, il cuore dell’impero coloniale del Nuovo Mondo ricco di musei, architettura e di vita quotidiana. La Zona Colonial è patrimonio dell’UNESCO e tutto rimanda al primo che vi arrivò, Cristoforo Colombo. C’è la prima cattedrale d’America, la prima fortezza costruita dagli europei su suolo americano, la residenza del figlio di Cristoforo Colombo, Diego, e il museo che ripercorre il viaggio della Niña, della Pinta e della Santa Maria. Alla fine di una giornata tra le attrazioni di Santo Domingo ci si ritrova tutti a Plaza España, dove una partita a domino è cosa seria. La Repubblica Dominicana riserva sorprese anche a tavola: la cucina degli ultimi anni mescola tradizioni locali a influenze europee e offre i prodotti tipici di Santo Domingo a base di banana fritta, iucca e carne rivisitati in chiave moderna. Anche gli abitanti contribuisco a rendere Santo Domingo un luogo speciale, la loro cordialità e allegria crea un’atmosfera fresca, soprattutto grazie alla loro passione per la musica e il ballo. Lasciamoci travolgere allora dal ritmo del merengue e partiamo per un viaggio a Santo Domingo, tra palazzi coloniali e il meraviglioso mare cristallino dei Caraibi.

Le più belle spiagge di Santo Domingo: un sogno che diventa realtà

L’espressione “mare da cartolina” deve essere stata coniata proprio qui. Il sole che sorge sulla spiaggia, la sabbia bianchissima e fine, il mare azzurro, le palme piegate dal vento quasi a volerlo sfiorare, il silenzio della natura… sembra un sogno, ma è la realtà. Lungo gli oltre 1300 chilometri di costa della Repubblica Dominicana, infatti, troverete sicuramente una delle vostre spiagge preferite. Punta Cana, La Romana, Bayahíbe o Playa Bávaro sono soltanto alcune delle spiagge su cui svettano migliaia di palme e si affacciano i miglior resort di Santo Domingo, e da cui partire per fare immersioni sulla barriera corallina e snorkelling nelle piscine naturali lungo la costa. Alcune sono popolari e ben attrezzate, altre sono più selvagge e recondite; tutte vantano bellezze paesaggistiche e fondali meravigliosi dove abbondano coralli, spugne e una grande varietà di pesci multicolori.

La terra di Deborah Karter è un pozzo di sorprese e passare una settimana a Santo Domingo è il regalo più bello che potete concedervi.

Buon viaggio!