LETTURA

Vacanze ai Caraibi alla ricerca di paradisi sco...

Vacanze ai Caraibi alla ricerca di paradisi sconosciuti

Al di là di resort di lusso e turismo di massa, esistono ancora isole incontaminate da conoscere prima che spopolino su Instagram.

Chiudete gli occhi e pensate a un viaggio ai Tropici, il vostro corpo accarezzato da una leggera brezza marina e i raggi del sole che colorano la vostra pelle con delicate tonalità ambrate, acque turchesi all’orizzonte, una distesa di sabbia fine e bianca e una piacevole e avvolgente sensazione di benessere… Saranno sicuramente tre le mete caraibiche che vi verranno in mente: Cuba, Repubblica Dominicana e Messico, con le loro spiagge più famose del mondo bagnate dalle calde acque del Mar dei Caraibi e ombreggiate da palme di cocco che fanno da sfondo a un idilliaco paesaggio da cartolina. Vacanze ai Caraibi è sinonimo di lussuosi hotel a Punta Cana; barriera corallina caraibica in un mare cristallino; piatti tipici dominicani, cucina tipica cubana o il peperoncino più piccante del mondo come l’Habanero e il Jalapeño messicani. Chi non ha sognato almeno una volta nella vita un viaggio di nozze ai Caraibi, una crociera ai Caraibi o una passeggiata lungo una spiaggia selvaggia e incontaminata? Ma, ahimè, trovare un’isola remota ed esotica, poco battuta dal turismo in un arcipelago che registra ogni anno più di 30 milioni di visitatori, può risultare un’impresa veramente ardua, ma chi non vuole proprio rinunciare alle paradisiache spiagge dei Caraibi, proponiamo qualche meta poco gettonata o sconosciuta, dove rifugiarsi lontano dalla folla e concedersi le vacanze ai Caraibi in un’oasi di pace e di relax. Acqua in bocca, gli instagrammer potrebbero sentirci!

Arcipelago caraibico di San Blas, vacanze ai Caraibe in una destinazione paradisiaca di Panama

In questo arcipelago di Panama si potrebbe passare un anno intero e visitare un’isola al giorno, senza vederne mai due uguali, perché ne ha 365. Alcune sono abitate dai Kuna, il gruppo etnico che da duecento anni popola queste terre. Arrivare qui non è facile, soprattutto se si desidera fare le vacanze nelle isole caraibiche più remote. È meglio trascorrere qualche giorno a Panama City, la capitale, e da lì dirigersi a San Blas. Visitare ogni isola costa 3 dollari, ma si può prenotare un tour e vedere più di una. Trascorrere le vacanze ai Caraibi in questo arcipelago sconosciuto, significa anche vivere l’incontro con una comunità indigena decisamente pittoresca, visitare isolotti e atolli immersi in una natura incontaminata e selvaggia che fa di questi paradisi terrestri affacciati sul Mar dei Caraibi una meta ricercata tra i visitatori in viaggio in America Centrale. Potrebbe essere difficile arrivare, ma farà molta più fatica ad andartene.

Ecco dove andare per vacanze Caraibi fuori dai soliti schemi del turismo di massa

Vacance nelle isole caraibiche del Maiz, uno dei paradisi sconosciuti in Nicaragua

Se l’arcipelago di San Blas è uno dei paradisi sconosciuti di Panama, le Isole del Maiz in Nicaragua non hanno nulla da invidiargli. La più grande delle due si raggiunge in barca dal comune di Bluefields o in aereo da Managua, la capitale del Nicaragua. Una volta arrivato, puoi scegliere tra Big Corn Island e Little Corn Island, le destinazioni più ambite del Paese. La prima, con una superficie 10 chilometri quadrati, ospita le infrastrutture principali, mentre nella seconda, di 3 chilometri quadrati, regna la tranquillità. In entrambe resterete sorpresi da spiagge tranquille e mare paradisiaco in mezzo al nulla, lontani dalla costa e dalla civiltà, dove non ci sono né macchine né strade e le isole sono verdeggianti e ricche di palme da cocco e banani, mango e papaya. Per chi sogna le vacanze ai Caraibi in mezzo a tartarughe, barracuda, marlin, squali balena e squali martello, nonché pesci variopinti di ogni dimensione e specie, queste isole dei Caraibi sono l’ideale per tuffarsi nel mare più bello dei Caraibi.

Incredibili isole segrete per vacanze Caraibi non inflazionate e poco note su Instagram

Le paradisiache spiagge dei Caraibi in Costa Rica nell’Isola del Cocco

Continuiamo a sognare le nostre vacanze ai Caraibi in altri posti paradisiaci dove il turismo di massa non è ancora arrivato. Stavolta ci spostiamo dal Mar dei Caraibi all’Oceano Pacifico. L’Isola del Cocco, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997, è abitata da 33 abitanti, i ranger del parco, ed è uno dei luoghi più privilegiati del pianeta. Ci sono decine di specie endemiche, dalle lucertole ai molluschi, e una notevole biodiversità. Si arriva solo in barca e il viaggio dura tre giorni. Da non perdere Cerro Iglesias, il punto più alto dell’isola, la cascata del fiume Genio e le baie di Wafer e Chatham. In quest’ultima, fare snorkeling è un’esperienza veramente spettacolare: l’isola è conosciuta per le popolazioni di squali martello, squali balena, razze e squali longimano.

Vacanze Caraibi in luoghi sconosciuti e poco gettonati dove godere di sole, mare e vero relax

La Costa del Bálsamo, El Salvador, il posto migliore dove fare surf per vacanze nelle isole caraibiche da sogno

La Costa del Bálsamo si estende da La Libertad a Suhuapilapa, sulla costa meridionale di El Salvador, ed è un vero e proprio paradiso per gli amanti del surf. Qui, infatti, sono custoditi i migliori spot di surf dell’America Centrale, e a Punta Roca sono state girate diverse scene di un film cult per surfisti, Un mercoledì da leoni diretto da John Milius nel 1978. Scogliere rocciose sul mare dove si infrangono le onde e spiagge deserte fanno della Costa del Bálsamo la meta ideale per trascorrere le vacanze ai Caraibi, su spiagge da sogno (nonostante una delle più famose sia El Tunco, di sabbia nera), in un’atmosfera bohémienne, tra lezioni di surf e i più bei tramonti di El Salvador.