LETTURA

Pasqua in Italia: in viaggio tra tradizioni e s...

Pasqua in Italia: in viaggio tra tradizioni e sapori regionali

La Pasqua in Italia ha il sapore di uova sode, agnello e cioccolato e lo stivale diventa il luogo dove il sacro e profano si danno la mano per dare vita a riti e processioni da non perdere

Conoscere le tradizioni di Pasqua in Italia significa conoscere quell’aspetto religioso così radicato nella cultura italiana che si traduce durante la Settimana di Pasqua in processioni, riti religiosi e rappresentazioni sacre, per celebrare e commemorare il dramma sacro della Morte e della Resurrezione di Cristo. Ma la Pasqua in Italia ha anche un forte significato sociale, è espressione di fede e momento di raccoglimento, ma anche di appartenenza alla comunità e di condivisione, celebrata mediante feste popolari, sagre e tradizioni folcloristiche che inondano l’intero paese da nord a sud per dare vita a celebrazioni pasquali legate a riti e tradizioni di Pasqua e a rievocazioni storiche della Passione di Gesù che vedono una straordinaria partecipazione collettiva.

Un viaggio alla scoperta delle usanze pasquali in Italia non può non includere un cenno ai cibi tradizionali della Pasqua italiana, ognuno dei quali racconta una precisa tradizione storica. L’uovo, sodo o di cioccolata, rappresenta la speranza e la vita che si rinnova ed è auspicio di fecondità; l’agnello simboleggia la purezza e la redenzione nella Resurrezione; il pane, invece, è il simbolo della Provvidenza; la Colomba Pasquale, infine, oggi delizioso dolce di pasta lievitata che chiude in genere il pranzo di Pasqua, racchiude in sé un forte valore simbolico di pace, rinascita e amore. Festeggiare la Pasqua in Italia ci offre l’occasione di conoscere una festività che è religione e folklore, in bilico tra sacro e profano, che ogni paese conserva e tramanda gelosamente.

Come si festeggia la Pasqua in Italia?

Pasqua è il periodo ideale per organizzare una gita fuori porta o un week-end in coppia o in famiglia, ecco qualche idea su dove andare a Pasqua in Italia.

Riti pasquali in Lombardia

Interessante il preciso e minuzioso cerimoniale di Vertova, in provincia di Bergamo, a cinquanta chilometri da Milano, dove nella processione del Venerdì Santo sfilano Giudei e soldati romani, mentre un fedele rappresenta Cristo, con saio rosso e scalzo; una statua di Cristo, in legno, con le braccia snodabili, è portata a spalla. A Bormio, in provincia di Sondrio, da non perdere una delle tradizioni di Pasqua in Italia più suggestive: quella dei Pasquali. Si tratta di un vero e proprio rito propiziatorio per l’arrivo della primavera, durante il quale vengono benedetti 5 agnellini, e, al contempo, si svolgono anche gare tra le contrade.

Usanze, tradizioni e sapori della Pasqua in Italia, i riti più suggestivi del bel paese

Idee vacanze per Pasqua: il Centro Italia

A Firenze non potete perdervi lo Scoppio del Carro, un evento nato nel periodo delle Crociate nel quale un carro viene trasportato dai buoi da Piazzale del Prato fino alla Chiesa dei Santissimi Apostoli, dove un razzo con le sembianze di una colomba incendia i fuochi d’artificio contenuti nel carro. Se lo scoppio risulta perfetto, per Firenze si preannuncia un anno positivo! A Roma, una delle mete italiane per Pasqua, particolarmente toccante è la messa pasquale in Piazza San Pietro o la Via Crucis guidata dal Papa, tra le più belle processioni religiose d’Italia che ha luogo la sera del Venerdì Santo nell’atmosfera incantevole della Città Eterna, dal Colosseo al Tempio di Venere. A Orte, in provincia di Viterbo, si svolge una delle più antiche processioni del Venerdì Santo in Italia. Nelle strade della cittadina sfilano le confraternite che portano con sé croci e altri simboli della Passione seguiti da penitenti scalzi che portano catene alle caviglie. Seguono la bara con il Cristo morto le piangenti, le Marie nerovestite, e la statua dell’Addolorata. Il record della processione più antica d’Italia è conteso con Chieti, in Abruzzo: questa risale all’842 e vi partecipano centinaia di figuranti e 13 congregazioni di fedeli.

Mete consigliate per Pasqua in Italia: il Sud della penisola

La Settimana Santa di Procida è dal XVI secolo una delle più suggestive della Campania, con la processione dei dodici apostoli, incappucciati, con una croce e una corona di spine in spalla. Famosa in Calabria è quella di Nocera Terinese in particolare per i riti del Sabato Santo con i flagellanti in corteo, figure che si battono a sangue le cosce e i polpacci in momenti intensi e di grande potenza scenica. Ci spostiamo ora in Puglia ove imperdibile è la rappresentazione del Giovedì e Venerdì Santo a Taranto con le sue tre processioni per un totale di 40 ore di processione quasi continua.

Elenco delle manifestazioni religiose più singolari della Pasqua in Italia

Soggiorni per Pasqua in Italia: vacanze nelle isole

Ancora indecisi su dove andare a Pasqua in Italia? La Sicilia e la Sardegna sono senza dubbio la terra dove si celebrano le più importanti tradizioni di Pasqua in Italia. A Trapani la processione dei Misteri è un rito che si protrae per quasi 24 ore ed è considerata la più lunga manifestazione religiosa italiana. I Misteri sono venti raffigurazioni artistiche di legno, sughero e stoffa della Passione e Morte di Cristo: diciotto gruppi, i due simulacri di Gesù Morto e di Maria Addolorata. Anche il Ballo dei Diavoli di Prizzi, in provincia di Palermo, è una delle usanze pasquali insolite in Italia: sin dalla mattina del giorno di Pasqua, due diavoli mascherati vestiti di rosso e la morte vestita di giallo importunano i passanti e cercano di impedire l’incontro tra le statue del Cristo Risorto e della Madonna.

In Sardegna, da non perdere la Settimana Santa di Iglesias, che culmina nella processione notturna del Venerdì Santo con un pomposo corteo funebre di derivazione spagnola e barocca. A Oliena (Nuoro) c’è il rito della Scrocifissione: uomini e donne vanno alla ricerca del Cristo Risorto facendo tappa in tutte le chiese del paese tutti i giorni fino al sabato quando la statua del cristo viene ritrovata.