Tour fra le discoteche di Ibiza in cui ballare fino all’alba.
LETTURA

Un viaggio notturno fra le discoteche di Ibiza

Un viaggio notturno fra le discoteche di Ibiza

Ibiza: un’isola nel bel mezzo del Mediterraneo, cullata dalle acque cristalline e turchesi, grazie alla presenza della posidonia oceanica. Descritta così, la più famosa delle isole Baleari sembrerebbe un paradiso per chi vuol trovare la tranquillità. E così si presentava agli hippie che, negli anni ’60, la scelsero come una delle loro mete, quando la dittatura franchista era ancora in piedi. Questo movimento attraeva a sua volta sull’isola decine di intellettuali, artisti e gente di ogni tipo. Da questa voglia di evasione e di novità sorsero, in quel momento, molte delle discoteche di Ibiza.

Se negli anni ’70 erano artisti internazionali come Bob Marley che si ispiravano alla vita e alla bellezza dell’isola, negli anni ’80 Ibiza si consacra come tempio della musica, grazie anche alla fine della dittatura spagnola che permise agli artisti nazionali di lasciar volare la propria creatività e di celebrare la libertà ritrovata.

Andare a Ibiza, dunque, vuol dire anche, se non soprattutto, visitare i suoi locali notturni e veder spuntare la luce dell’alba su una delle isole più belle del Mediterraneo. Tuttavia, per conoscere la vita notturna di Ibiza bisogna essere preparati. Quali sono le discoteche più famose? Come vestirsi per andare a ballare? Facciamo un piccolo tour notturno fra le migliori discoteche di Ibiza.

Il Pacha è una delle discoteche di Ibiza più famose e un pezzo di storia dell’isola

Pacha: Ibiza nella sua versione più ‘classica’

Ogni anno, l’apertura delle discoteche di Ibiza è un vero e proprio evento da non perdere. Fra gli opening più attesi dell’anno c’è quello del Pacha. Questa discoteca ha animato la vita notturna di Ibiza fin dal 1973, tanto da aver aperto altre sedi in altre parti del mondo. Cosa rende unica questa discoteca di Ibiza? Non è certamente una delle più grandi dell’isola, visto che può ospitare “solamente” 3000 persone o il suo ambiente chic che richiede un abbigliamento non troppo formale ma curato.

Gli anni trascorsi dalla sua apertura hanno permesso a questo tempio della musica di adattarsi al ritmo delle mode e ora è senza dubbio uno delle mete per le più esclusive feste a Ibiza. Nel 2018 il locale ha subito il suo primo “lifting” profondo, dal momento della sua apertura, cercando di mantenere l’atmosfera originale, grazie al progetto dell’architetto Juli Capella. Ma è la musica l’elemento con cui il Pacha cerca di marcare la differenza con tutte le altre discoteche di Ibiza, attraverso una vera e propria battaglia a “colpi di dj”.

Una festa da non perdere nel Pacha Ibiza? La “Flower Power”, una festa hippie che cerca di riproporre l’atmosfera vissuta negli anni ’60 e ’70 quando Ibiza era denominata “l’isola della libertà”. Si tratta, dunque, di un evento a tema che riempie di colori uno dei locali notturni storici del Mediterraneo.

Cocoon e Pyramid sono fra gli eventi più importanti dell’Amnesia e di tutte le discoteche di Ibiza

Amnesia: Ibiza ospita alcune delle migliori discoteche del mondo

Stando a quanto afferma il sito web nonché rivista DJmag, specializzato in musica elettronica, nella sua “DJ Top 100 Clubs”, i primi posti della classifica sono in larga parte occupati dai locali notturni di Ibiza. Oltre al Pacha Ibiza e ad altri club, ogni anno si classifica anche Amnesia, una delle prime discoteche all’aperto dell’isola. Dagli anni ’70, insieme ad altri club, ha plasmato la storia della musica e della notte di Ibiza. Per questo, anche l’International Dance Music Awards, ha premiato per diversi anni questa discoteca come “Best Global Club”, l’ultima volta nel 2011.

Quali sono le migliori feste di Amnesia Ibiza quest’anno? Fra le più richieste c’è Cocoon, evento incentrato, dal 1999, sulla musica techno, e Pyramid, la nuova arrivata dell’Amnesia che, quest’anno, si celebra ogni 15 giorni il lunedì. Due (o più) serate per far salire l’adrenalina a Ibiza, fino a quando i primi raggi di sole arriveranno nella sala Terrace di Amnesia e annunceranno che è ora di tornare in hotel a dormire.

Per chi è alla ricerca delle discoteche di Ibiza e di vita notturna, la scelta è infinita

Le discoteche di Ibiza continuano a battere record

Se c’è una discoteca a Ibiza che è stata inserita nel Guinness dei Primati è il Privilege, la discoteca più grande del mondo. Inizialmente conosciuta con il nome di “Ku Club”, può ospitare circa 10.000 persone mentre la sua pista centrale è alta ben 25 metri. A livello internazionale, il Privilege era apprezzato per la sua festa “Manumission”, poi emigrata verso altri club. Nonostante ciò, attualmente, questa discoteca continua ancora a sorprendere per le sue dimensioni e per i suoi eventi come il “Resistance”, festa in cui artisti nazionali e internazionali fanno alzare la temperatura della notte di Ibiza.

Fra gli altri locali notturni di Ibiza che vale la pena di visitare c’è, senza dubbio, la discoteca Space. Ibiza ospita, a pochi passi dal mare, quest’altro club storico che ha conquistato uno spazio speciale nella vita dell’isola e della musica elettronica. Dagli eventi mondani degli anni ’90 ai dj più famosi dell’ultimo decennio, lo Space ha organizzato uno dei migliori party di chiusura delle discoteche di Ibiza nel 2016, per poi riaprire successivamente in una nuova veste e soprattutto con un nuovo nome: Hï Ibiza. Il club è stato già più volte premiato a livello internazionale, anche per essersi accaparrato, nel 2019, uno degli eventi più attesi dell’estate, il “F*** Me I’m Famous” dove David Guetta e altri artisti musicali e artistici si ritrovano per celebrare uno dei migliori show di Ibiza.

Se si parla della Ibiza di notte, non si può evitare di parlare dei uno dei suoi “open air club” più esclusivi, l’Ushuaia Club. Si trova nell’Ushuaïa Ibiza Beach Hotel, un complesso di grande lusso che ha aperto le sue porte nel 2011 e che, da allora, nelle notti estive, fa ballare nella sua terrazza circa 4000 persone, a pochi metri dalla Playa d’en Bossa. La particolarità di questo club? Non è necessario entrare a notte fonda né uscire quando è già mattina. Le serate dell’Ushuaia Club, infatti, iniziano (e finiscono) molto prima delle altre discoteche di Ibiza. E se la voglia di “fiesta” non è ancora finita, basta fare qualche passo per trascorrere tutta la notte nel vicino Hï Ibiza e continuare a scoprire la vita notturna di Ibiza.