Milano: architettura contemporanea tra design e sostenibilità
LETTURA

Viaggio nella nuova Milano: architettura di lus...

Viaggio nella nuova Milano: architettura di lusso nella capitale della moda

Alla scoperta della nuova Milano: architettura contemporanea del capoluogo lombardo e del rinascimento urbanistico della città.

Milano è la capitale mondiale della moda, della cultura e del design, dove creatività e innovazione si danno la mano in una città, vivace e dinamica, da sempre proiettata verso il futuro. È conosciuta in tutto il mondo per il suo Duomo e le sue guglie, cuore della spiritualità milanese e testimonianza preziosa del gotico-lombardo; per la celebre Galleria Vittorio Emanuele II, con il suo brulichio di persone rigorosamente griffate alla ricerca di un posto in uno dei caffè storici della galleria dopo una passeggiata nel celebre “Quadrilatero della moda”, il tempio dello shopping milanese; per il Castello Sforzesco, opera di Gian Galeazzo Sforza, che insieme al bellissimo Parco Sempione, proprio alle spalle della fortezza, rappresentano alcuni dei posti da non perdere a Milano; per il Cenacolo Vinciano, uno dei capolavori assoluti del Rinascimento; e per i Navigli, grandiosa opera di ingegneria idraulica, oggi definitivamente consacrata al turismo, frequentata da artisti e dalla nuova borghesia cittadina e una delle zone più in voga della vita notturna milanese. Negli ultimi anni però Milano ha aggiunto un altro volto al suo poliedrico profilo, che vede il capoluogo lombardo al cent27ro di una vera e propria rivoluzione nel campo architettonico e città simbolo del Nuovo Rinascimento. Oggi a Milano, architettura, tecnologia e arte sono i nuovi must di una città leader nell’innovazione creativa.

Una nuova città rinascimentale: Milano e l’architettura contemporanea

Milano rappresenta il più importante laboratorio di architettura moderna e contemporanea d’Italia, ma è stato soprattutto a partire dall’Expo 2015 che la città ha vissuto una grande trasformazione e vive un periodo di straordinario cambiamento grazie ai grandi progetti urbani di CityLife e Porta Nuova, con il Bosco Verticale, ma anche agli interventi puntuali della Fondazione Prada, della Fondazione Feltrinelli e del MUDEC. Simone Micheli, Renzo Piano, Zaha Hadid, Stefano Boeri e Cino Zucchi sono soltanto alcuni dei nomi di architetti famosi a Milano che hanno lavorato su opere all’avanguardia e progetti di riqualificazione, che sono un processo di interazione tra opera architettonica ed essere umano, un dialogo dinamico tra uomo, spazio e tempo. Visitare Milano oggi è quindi godersi le bellezze storiche del suo patrimonio artistico-culturale, ma anche una città che è un terreno di sperimentazione riflesso sulle facciate dei nuovi grattacieli. Le nuove opere architettoniche, diventate ormai le grandi attrazioni turistiche di Milano, sono i simboli della contemporaneità che si inseriscono nel tessuto storico della città, e uno sguardo al futuro, rivolto verso l’alto, verso le architetture più alte e lussuose della metropoli lombarda.

Visitare Milano: architettura dei quartieri del futuro, connubio di design, lusso e sostenibilità

Viaggi di architettura tra le opere contemporanee più significative da vedere a Milano

Visitare la nuova architettura di Milano significa andare alla scoperta di uno dei più grandi cantieri d’Europa, con nuovi edifici residenziali, prestigiosi business centre, aree verdi, piste ciclabili e zone pedonalizzate che hanno profondamente modificando lo skyline della città lombarda. Ecco allora cosa possiamo vedere durante un tour di Milano in un giorno.

Porta Nuova, Milano: architettura e design dalle forme e dalle tecnologie avanzate

Porta Nuova è l’ambizioso progetto di riqualificazione urbana dei quartieri Garibaldi, Isola e Varesine. La vasta area pedonale, e attuale zona della movida milanese, ha il suo punto di inizio a Porta Garibaldi, dove si trova il Milano Eataly Smeraldo, spazio dedicato al cibo di qualità con punti vendita, bar e ristoranti. Piazza Gae Aulenti con la Torre Unicredit di 230 m, è il centro nevralgico del quartiere. Opera dell’architetto Cesar Pelli, è un podio circolare che si eleva per 6 metri sul livello della strada e ospita uno spettacolo d’acqua, di luci e suoni con il Solar Tree che si illumina di sera sfruttando l’energia solare accumulata durante il giorno. Tra le cose particolari da vedere a Milano, nel quartiere Isola, il Bosco Verticale di Boeri, nuovo modello di sostenibilità urbana formato da due torri che contengono 900 alberi e 2 mila specie vegetali, e il Diamond Tower, struttura in acciaio e vetro di 600.000 mq che ospita uffici direzionali.

View this post on Instagram

Un bellissimo scatto di @rich_professionnel

A post shared by CityLife (@citylifemilano) on

CityLife, il quartiere del futuro a Milano e connubio di design, tecnologia e sostenibilità

CityLife è una delle nuove anime verdi della città, costruita sull’area un tempo occupata dalla Fiera di Milano. Interamente pedonale, si tratta di una zona urbana sostenibile, con palazzi moderni dotati di domotica che si alimentano di energie pulite. È formata da uno shopping e business district, che include edifici residenziali che ospitano 530 appartamenti di lusso e tre torri per uffici, tra cui la torre più alta d’Italia, sede di Allianz Assicurazioni.

Fondazione Feltrinelli, Milano: architettura moderna come evocazione dell’architettura storica milanese

La Fondazione Feltrinelli, uno dei posti da visitare a Milano, nota come “le piramidi di vetro”, è un complesso di edifici realizzato dallo studio di Herzog & de Meuron, che ospita le sedi di Fondazione Feltrinelli e Microsoft Italia. La struttura, esempio della nuova architettura contemporanea Milano, evoca le dimensioni dell’architettura storica milanese. Gli architetti dichiarano, infatti, di essersi ispirati alle cascine dell’architettura rurale tradizionale. Lunga circa 200 metri, ricostruisce l’antico limite della città ed è costituita da una serie di portali inclinati in cemento armato che riprendono la forma stereotipata della casa, con un accentuato tetto che ospita alcuni degli spazi più rappresentativi tra cui una biblioteca pubblica.