Le migliori fughe di viaggio per superare al meglio la sindrome post-vacanze - Pin and Travel
LETTURA

Le migliori fughe di viaggio per superare al me...

Le migliori fughe di viaggio per superare al meglio la sindrome post-vacanze

Ormai è arrivato settembre e potresti essere colpito da un classico “malanno di stagione” tipico di questo periodo: la sindrome da rientro post – vacanze. Se sei uno di quelli che hanno già trascorso le loro vacanze a luglio o agosto e ora è il tuo turno di tornare a lavorare, ti offriremo alcuni consigli su come placare l’ansia che potrebbe non darti tregua: inizia subito a pianificare le tue prossime “fughe“: non esiste metodo migliore!

Dimentica la sindrome post-vacanza tornando in spiaggia durante il weekend

L’equazione è semplice: la sindrome post-vacanze è direttamente proporzionale alla distanza dalla spiaggia, quindi il modo migliore per risolverla è con un viaggio in Andalusia, a Punta Umbría. Puoi goderti un posto tranquillo, dopo il pienone di agosto, ma in cui dura ancora il bel tempo, con un’incredibile offerta gastronomica e con la possibilità di visitare il Parco Nazionale di Doñana. Hai il coraggio di fare un giro a cavallo nel parco? Ecco un posto dove puoi avere tutto e la tua depressione post-vacanza potrà solo… fuggire terrorizzata.

Un’altra buona opzione è Fuerteventura, dove c’è sempre il bel tempo e lo spettacolare scenario della spiaggia di Jandía renderanno il ritorno al lavoro dopo le vacanze una vera passeggiata.

Vinci la depressione da rientro con un viaggio gastronomico a Granada

Granada è, tra le altre cose, la città delle tapas. Una passeggiata rilassante nel centro della città, dalla Bib-Rambla alla Cattedrale, vi fornirà non solo una splendida vista sull’Alhambra, ma troverete anche tanti tapas bar dove questa succulenta tradizione è quasi una religione. Inoltre, la cosa bella del mese di settembre è che non dovrai affrontare più la “prova costume“, quindi potrai assaporare tutto il meglio che offre questa città (anche da un punto di vista gastronomico!) senza nessun senso di colpa.

Le capitali europee sono un’ottima opzione per dimenticare il ritorno al lavoro

Perditi tra i mercatini di Londra, goditi l’inestimabile luce di fine estate di Praga, assapora ogni piatto della cucina francese o contempla Roma come se fosse l’ultima cosa che puoi fare nella tua vita. Le capitali europee offrono diverse opzioni per essere visitate: in vacanza in coppia, o in famiglia, oppure con un gruppo di amici… Qui potrai dimenticarti della sindrome da rientro, riposare per qualche giorno, offrire alla tua mente assaggi di una cultura diversa e gustare ottime alternative culinarie. Il ritorno al lavoro sarà molto più sopportabile, anche se probabilmente trascorrerai i prossimi giorni alla ricerca di un viaggio in un’altra capitale europea!

Madeira, la destinazione ideale per le migliori vacanze di settembre

L’isola portoghese ha davvero tutto: bel tempo, paesaggi spettacolari, una bellissima capitale. Inoltre, a settembre, un festival del vino ti farà vivere Madeira con un altro spirito. Ci sono manifestazioni, simulazioni di vendemmia in diretta, “dipinti dal vivo” per le strade di Funchal, la capitale dell’isola, e una miriade di attività che faranno alzare “bandiera bianca” alla tua sindrome da rientro.

Inoltre, se sogni un “promemoria” della tua vacanza al mare, puoi prendere un traghetto per Porto Santo e trascorrere la giornata sulle sue infinite spiagge di sabbia bianca. Grazie alle sue dimensioni ridotte – solo 42 km² – in un solo giorno potrai scoprire questa “sorellina” di Madeira e allontanarti dalla depressione post-vacanze.