Gran Canaria: visita anche d'inverno questa isola straordinaria - Pin and Travel
LETTURA

Gran Canaria: visita anche d’inverno ques...

Gran Canaria: visita anche d’inverno questa isola straordinaria

L’autunno ormai è alle porte e stiamo entrando in inverno, con giornate sempre più corte e temperature più basse. Ogni giorno che passa il ricordo del tepore del sole in spiaggia si affievolisce sempre più. Ma non arrendetevi! Ci sono luoghi non lontani dall’Italia dove è possibile godere del clima mite tutto l’anno, anche d’inverno. Stiamo parlando dell’isola tropicale di Gran Canaria, la terza per estensione dell’arcipelago spagnolo. Questa perla dell’Oceano Atlantico è un vero e proprio paradiso dal clima tropicale 365 giorni l’anno. Ecco allora perché partire una vacanza alla scoperta di tutte le sue bellezze naturali e culturali.

Gran Canaria, il continente in miniatura

Come le altre “sorelle” dell’arcipelago, anche Gran Canaria è di origine vulcanica. Grazie alla presenza del Pico de Las Nievas, 1949 metri di montagna, l’isola è nota anche come “continente in miniatura”. Questa vetta, nel nord dell’isola, fa da scudo ai venti gelidi. Per questo motivo Gran Canaria gode di una temperatura di 22 gradi praticamente tutto l’anno. Infatti, non stupitevi se da novembre fino a gennaio viaggiatori e locali fanno il bagno tutti i giorni! Tale clima eccezionale permette che la natura sia sempre rigogliosa e godibile in tutte le stagioni.

I luoghi da non perdere a Gran Canaria. Anche d’inverno

In quanto continente, inoltre, l’isola offre un paesaggio davvero vario. Dalle montagne al deserto alla foresta! Insomma, un località perfetta anche per chi ama vivere la natura selvaggia. Oltre, quindi, alle attività acquatiche, Gran Canaria è il luogo ideale per gli appassionati di trekking e moutain bike. Ancor di più dopo l’inserimento, da parte dell’Unesco, di oltre metà del territorio tra le “Riserve della Biosfera”. La natura vulcanica e la particolarità di flora e fauna offrono tantissimi itinerari: dalle vette di Roque Nublo  e di Pico de las Nieves, facilmente raggiungibili, ai tanti luoghi ritenuti sacri dall’antica civiltà Guanche, i nativi canarii che hanno abitato l’isola per millenni prima della conquista spagnola.

L'entroterra di Gran Canaria è unico al mondo per la sua bellezza

Una veduta della splendida natura del parco dell’isola oggi Riserva della Biosfera

Tra dune, tesori archeologici e bagni coi delfini

Non potrete poi fare a meno di ammirare la bellezza e la vastità del grande parco naturale e di divertimento a sud dell’isola, il Palmitos Park. Qui potrete vedere da vicino molti animali locali: dai delfini alle aquile, ai pappagalli, senza dimenticare, coati, marabù, caimani e pellicani. O ancora una visita all’interessante Parco Archeologico Cueva Pintada per conoscere la storia dei suoi antenati. Questo parco si trova nel municipio di Gáldar, sull versante nord-occidentale dell’isola a circa 30 chilometri dalla capitale Las Palmas. Cueva Pintada significa Grotta Dipinta e la sua scoperta risale al 1862 ma è diventata sito archeologico soltanto un secolo dopo.

Dune sabbiose e piccoli borghi

Un altro luogo suggestivo sono le straordinarie Dune di Maspalomas, nei pressi di Playa del Ingles. Gigantesche dune di sabbia proveniente dal Sahara africano disegnano un paesaggio lunare che arriva fino al mare. È possibile attraversarlo accompagnati dalle guide locali. Un’esperienza davvero unica e da non perdere! L’inverno, inoltre, è la stagione perfetta per andare alla scoperta dei piccoli borghi dell’isola. Non solo vita da spiaggia, ma anche qualche piccolo tour culturale.

Una delle cose più suggestive di Gran Canaria sono le dune sabbiose di Maspalomas

Le dune di Maspalomas sono fatte di sabbia sahariana e arrivano fino al mare

Mercatini, villaggi di pescatori e storia

Da non perdere il villaggio di pescatori Arguineguin sulla strada per Maspalomas con un mercatino di prodotti tipici molto suggestivo che si tiene tutti i martedì. Anche la città di Las Palmas, il centro nevralgico di Gran Canaria, è una piacevole scoperta. Come, per esempio, il quartiere storico, la Veguetas, dal 1990 Patrimonio dell’Unesco con un interessante museo sulla storia dell’isola dove si racconta la vita dell’antica civiltà Guanche.

Le piscine naturali di Gran Canaria

Un altro motivo che fa di Gran Canaria una Riserva della Biosefera sono le piscine naturali che si trovano sulle coste dell’isola. L’arcipelago è particolarmente ricco di risorse naturali, tra cui appunto queste vasche di acque dolci di rara bellezza. Nella costa nord di Gran Canaria ce ne sono molte. Un tuffo a Los Charcones è di dovere, ma anche la Pozza naturale di San Lorenzo, vicino a Moya, o le Saline di Agaete, Piscine di Roque Prieto non sono da meno. Un bagno da queste parti vi rimetterà al mondo!

A Gran Canaria ci sono delle piscine naturali dove immergersi per un bagno suggestivo

Idromassaggio a cielo aperto: sono le piscine naturali che si trovano sulle coste dell’isola

Sport in riva al mare, dal CrossFit al tennis

A un’oretta di auto da Las Palmas potete fare base all’hotel Occidental Margaritasa a Playa del Inglés, per scoprire da qui l’intera isola. È uno dei luoghi più amati dai turisti per via della grande offerta di locali e ristoranti. D’estate qui la nightlife è piuttosto vivace, ma nei mesi invernali si trasforma in una località più tranquilla e vivibile. dei più popolari centri turistici a sud dell’isola di Gran Canaria. È il posto ideale per chi è in cerca di comfort, lusso ma anche di attività sportive. Qui infatti è possibile praticare CrossFit all’aperto e giocare a tennis, ma anche rilassarsi nella grande piscina e nelle vasche idromassaggio. Non vi resta che partire!